Giovedì 21 Agosto 2014

Elezioni della nuova Provincia

Il centrodestra punta su Della Bitta

Luca Della Bitta

Una settimana ed è cambiato tutto. Se fino a sette giorni fa sembrava che la via scelta dagli amministratori locali per il rinnovo di consiglio e presidenza della nuova Provincia fosse quella istituzionale, ma istituzionale pura, a poco più di due settimane dalla presentazione delle liste lo scenario muta ancora.

Complici gli accordi tra partiti raggiunti a livello regionale, complice il fatto che la manovra politica camuffata da istituzionale alla fine è naufragata e che nelle urne dell’elezione di secondo grado a contare saranno, come sempre, i numeri, fatto sta che alla fine pare che il centrodestra abbia deciso di rompere gli indugi e presentarsi come polo di «moderati vicini alle posizioni della Regione Lombardia» affidando, probabilmente, a Luca Della Bitta il ruolo di aspirante presidente di palazzo Muzio.

Il neo sindaco di Chiavenna, classe 1980 con esperienze decennali di amministratore alle spalle nonostante la giovane età, vicino ad Ncd (Nuovo centrodestra) rappresenterebbe la perfetta sintesi tra le varie anime della coalizione, riuscendo anche a regalarle una faccia nuova, cosa non di poco conto nell’era della rottamazione a tutti i costi.

Della Bitta avrebbe dunque tutte le caratteristiche ideali per fare il candidato, ma il condizionale resta d’obbligo visto che nel documento che sancisce l’accordo raggiunto tra i cosiddetti moderati di centrodestra - sotto ci sono già le firme degli amministratori dei due mandamenti di Morbegno e Chiavenna -è espressamente indicato che saranno i componenti della lista e i sindaci che li sostengono ad individuare l’aspirante presidente della Provincia.

© riproduzione riservata