Ecco i presidenti delle commissioni
La seconda prova scritta della maturità lo scorso anno a Sondrio

Ecco i presidenti delle commissioni

Esame di Stato. Ce ne sono 37 sul territorio, che andranno a valutare quasi 1.400 candidati di 74 classi quinte. Quando lunedì sono stati messi online i nomi, il sito del ministero dell’Istruzione è andato letteralmente in tilt.

È andato letteralmente in tilt il sito del ministero dell’Istruzione lunedì poco dopo mezzogiorno, quando sono stati messi online i nomi e cognomi dei presidenti e dei docenti esterni delle commissioni all’esame di Stato, che inizierà con il tema di italiano mercoledì 19 giugno. Sul nostro territorio 37 le commissioni, che andranno a valutare quasi 1.400 candidati di 74 classi quinte. Un esame, che si presenta in una veste nuova, con non poca paura di chi è tenuto ad affrontarlo: innanzitutto le prove scritte da tre sono diventate due – è andato in soffitta il cosiddetto quizzone, la terza prova multidisciplinare –, ma la seconda prova in gran parte degli istituti è giocata su due materie: ad esempio al liceo classico dovranno dimostrare di sapersela cavare sia in greco che in latino e allo scientifico sia in matematica che fisica.

Scomparsa anche la tesina, a favore della presentazione dei Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (Pcto – ex alternanza scuola-lavoro) e il colloquio inizierà con la scelta tra tre di una busta, in cui sarà contenuto un testo, una foto, un articolo di giornale, su cui esprimersi collegandosi a quanto studiato.

Ritornando alle commissioni comunque ieri tra i maturandi è subito scattata la caccia al presidente, per capire da quale scuola provenisse e ogni altra possibile informazione.

Dal Da Vinci di Chiavenna sarà Anna Sportelli a presiedere la commissione formata dalla quinta A del liceo classico Piazzi Lena Perpenti (Plp) di Sondrio e dalla quinta linguistico del Nervi-Ferrari, mentre la dirigente del Pinchetti Rossana Russo presiederà la commissione delle quinte A e B del linguistico del Plp. Sempre al Plp affidata a Raimondo Antonazzo, dirigente del Bertacchi di Lecco, la commissione della quinta A del liceo delle scienze umane e della B dell’economico sociale, infine la commissione delle quinte B e C del liceo delle scienze umane sarà presieduta da Marina Margherita Fallini del Caurga di Chiavenna.

Al liceo scientifico Pio XII di Sondrio è stato nominato presidente Biagio Michele Longo, mentre al Donegani le quinte B e C saranno valutate dalla commissione presieduta da Maria Grazia Carnazzola, storica dirigente del Plp ora in pensione. A presiedere e coordinare i lavori delle due quinte dell’indirizzo sportivo, che per la prima volta sostiene l’esame di Stato, sarà Guglielmina Messina del Caurga di Chiavenna. La quinta A del Donegani è stata abbinata con le quinte B e C del Mattei, testate dalla commissione guidata da Letizia Mazza del Pinchetti di Tirano.

Due le commissioni al professionale Besta-Fossati: quella delle quinte A e B dei Servizi commerciali saranno coordinate dal presidente Mariella Concettina Presti del Pinchetti, mentre dell’indirizzo Mat (Manutenzione e assistenza tecnica) da Cosimino Distante, in arrivo dal Caurga.

All’istituto tecnico industriale Mattei della commissione delle quinte H e I se ne occuperà il presidente Luigi Azzalini dell’Alberti di Bormio, la commissione delle sezioni D ed E sarà invece presieduta da Pinuccia Tognoli, dirigente scolastica ora in pensione, come Giovanna Sciaresa che invece presiederà la commissione delle quinte A ed F.

Spostandosi al De Simoni-Quadrio, Claudia Colombo del Pinchetti di Tirano sarà la presidente della commissione delle quinte A e B dell’indirizzo Turistico, mentre arriva dal Nervi-Ferrari di Morbegno Antonio De Caprio, chiamato a presiedere la commissione della quinta a Afm (ex-ragioneria) insieme a a quella del corso serale Sirio. All’indirizzo Cat – ex-geometri, sezioni A e B – i lavori sono stati affidati al presidente Cosimo Parisi del Caurga, mentre la quinta B Sia (Sistemi informativi aziendali) è stata abbinata con la quinta C del tecnico agrario del convitto Piazzi (Itas) sotto la presidenza di Paola Rovagnati del Saraceno-Romegialli di Morbegno. Sempre all’Itas, ma per le sezioni A e B, è stata nominata presidente Angela Maria Chindemi del Pinchetti.

All’istituto Alberti di Bormio sono quattro le commissioni al lavoro: per l’alberghiero a presiedere i lavori sarà Pier Giorgio Tognini, docente di matematica del Besta-Fossati di Sondrio, la commissione delle quinte C ed E sarà presieduta da Marco Del Papa del Da Vinci di Chiavenna, quella dello scientifico da Angelo Grassi, dirigente del Plp di Sondrio e infine Massimo Minnai, preside del Caurga, coordinerà i lavori della quarta commissione.

Al Da Vinci di Chiavenna Giuliana Zuccoli, preside del Nervi-Ferrari, sarà a capo della commissione delle quinte dello scientifico e delle scienze umane, invece Andrea Bello del Bertacchi di Lecco, della commissione dell’indirizzo Afm (ex-ragioneria) e del corso serale, infine l’indirizzo Cat abbinato con il Saraceno-Romegialli sarà valutato dalla commissione presieduta da Anna Delle Grazie del Mattei di Sondrio.

Sempre a Chiavenna ma al Caurga si insedieranno in veste di presidenti Daria Cornaggia del Nervi-Ferrari per la quinta di indirizzo Accoglienza turistica e per quella di Sala e vendita, Orazio Luigi Saladini nelle quinte a indirizzo Enogastronomia, mentre l’indirizzo Industria (Arredi e forniture d’interni), che è stato abbinato con le due quinte dell’indirizzo Servizi sanitari del Saraceno-Romegialli, sarà coordinato dala presidente Loredana Maria Zoleo del Mattei di Sondrio.

Al Pinchetti di Tirano è atteso Massimo Celesti, dirigente del Mattei, a coordinare i lavori per la quinta liceo scientifico e per quella delle scienze umane, Gianmaria Toffi, preside del De Simoni-Quadrio si occuperà della quinta Sistemi informativi aziendali e dell’articolazione Informatica, Anna Maria Sala Tenna della quinta Cat e della Mat, infine Gianfranco Bordoni nominato presidente di commissione dell’indirizzo Servizi socio-sanitari e Produzioni industriali e artigianali.

A chiudere la panoramica le scuole superiori di Morbegno: allo scientifico arriverà da Chiavenna il presidente Salvatore La Vecchia, al linguistico Bruno Spechenhauser, dirigente dell’Alberti di Bormio e all’artistico Patrizia Lodigiani dal Da Vinci. Al Saraceno-Romegialli le due quinte ad indirizzo Mat saranno giudicate dalla commissione presieduta da Domenico Recupero del Besta-Fossati, mentre Carmelina Schepis coordinerà i lavori della commissione della quinta Afm e di quella Sia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA