Ecco i 53 cantieri  che apriranno grazie all’acqua
Una grossa quota va al sistema viario provinciale

Ecco i 53 cantieri

che apriranno grazie all’acqua

Il riparto della Provincia dei 18,5 milioni di euro

derivanti dal demanio idrico: suddivisi in quattro ambiti

Una quota destinata alle spese di trasporto per le scuole

Venticinque schede per 53 interventi suddivisi in quattro grandi ambiti - strade, riqualificazione urbana ed energetica, infrastrutture turistiche e produttive e marketing,In più una quota di risorse da destinare alle spese di trasporto e assistenza agli studenti delle scuole superiori di Valtellina e Valchiavenna.

È corposo il programma degli interventi finanziati con i 18,5 milioni di euro del demanio idrico, destinati a progetti su tutto il territorio provinciale sulla base dell’Accordo quadro di sviluppo territoriale, ma anche all’erogazione dei servizi da parte della Provincia, in particolare, per quanto riguarda il trasporto e l’istruzione.

Dopo l’approvazione della giunta regionale e del consiglio provinciale, il dettaglio dei progetti, con il via libera del presidente Elio Moretti, è stato pubblicato anche sul sito di palazzo Muzio, completo dei criteri seguiti per la scelta delle opere da finanziare

In particolare è stato riconosciuto mezzo milione di euro ciascuna alla Fondazione casa di riposo di Sondrio, per la realizzazione di altri spazi a favore dei malati di Alzheimer, e all’Ambrosetti-Paravicini di Morbegno per una residenza sociale da destinare a persone fragili e a centro servizi per la famiglia. Complessivamente agli investimenti sono destinati 13.020.000 euro, mentre in conto esercizio andrà circa il 30% del totale, ovvero 5,5 milioni di euro.

Di questi 4.560.000 all’amministrazione di palazzo Muzio per i servizi di formazione professionale, per il turismo e la cultura, ma anche per il trasporto pubblico e l’assistenza scolastica agli alunni disabili delle scuole secondarie superiori. La rimanente quota di 940mila euro verrà, invece, destinata al sostegno di interventi di marketing territoriale e ad iniziative di carattere turistico e sportivo.

A spiccare ci sono i 3,2 milioni di euro destinati al sistema viario provinciale, gli oltre 400 chilometri di strade di competenza cui vanno 1.460.000 euro, e comunale (745mila euro), oltre al cofinanziamento di un milione di euro delle varianti di Morbegno e Tirano.

Più di 6,2 i milioni di euro che finanzieranno gli interventi di risparmio energetico e riqualificazione urbana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA