Ecco “Gola Up”  Un percorso  nelle forre  dello Scerscen
Un tragitto che richiede attenzione e preparazione

Ecco “Gola Up”

Un percorso

nelle forre

dello Scerscen

LanzadaLa novità ideata da Merizzi

sarà inaugurata il 30 maggio

«Ma non è un parco avventura»

Verrà presentato mercoledì 30 maggio alle 10 a Lanzada “Gola Up”, il nuovo e affascinante percorso alpinistico tracciato nelle forre del torrente Scerscen, realizzato in accordo con il comune di Lanzada e con il Consorzio turistico Sondrio e Valmalenco.

Si trova a Campo Franscia, in Valmalenco, ed è una divertentissima novità frutto della vulcanica mente di Jacopo Merizzi, noto alpinista-scrittore valtellinese. Funziona così: si scende lungo il torrente, sospesi e attaccati a una carrucola; si percorre, a filo d’acqua, un ambiente dai riflessi e dai colori unici. Dopo la conferenza stampa di presentazione - nella consiliare del Comune di Lanzada - ci sarà la possibilità, per chi lo desidera, di provare questa esperienza.

Percorso alpinistico

È lo stesso Jacopo Merizzi a spiegare nel dettaglio in cosa consiste: «È un percorso alpinistico all’interno di una gola naturale, scavata dal torrente Scerscen nel corso dei millenni. Dico subito che non è per tutti; non è un gioco e non si tratta di un parco avventura. È qualcosa di molto divertente, in un ambiente bellissimo, ma resta un percorso alpinistico. Inizia con una calata in corda doppia da 40 metri da un masso ciclopico; prosegue lungo corde fisse, zip-line e brevi tratti da percorrere a piedi o con una facile arrampicata; termina lungo il greto del torrente, nei pressi di una briglia dalla quale, verso sinistra, ci si riporta sul sentiero d’accesso».

Il percorso si svolge in un ambiente naturale, potenzialmente ostile e soggetto a piene; è bene non percorrerlo con grosse portate d’acqua - come il giovedì mattina quando avviene un rilascio programmato d’acqua - e nemmeno se sono previsti dei temporali. Per questa ragione la nota guida alpina valtellinese mette in guardia dall’affrontare questo percorso con superficialità: «Bisogna essere consapevoli di cosa si sta andando a fare. Per provarlo non si paga nulla: se sei un alpinista con tutte le competenze per muoverti in ambiente di roccia, e se hai un’attrezzatura alpinistica adeguata, più la propria corda, puoi provare Gola Up da solo; i meno esperti devono affidarsi a una guida alpina. È adatto anche ai bambini, non sono io a vietarlo, ma l’importante è che ognuno si assuma le proprie responsabilità; la guida alpina farà altrettanto su chi decide di portare con sé; è un ambiente potenzialmente pericoloso, dove ci si deve muovere secondo regole precise».

Taglio del nastro

L’inaugurazione di Gola Up è prevista per le 11; in caso di maltempo la conferenza stampa si terrà alle 10,30 nella sala delle Acque del Bim di Sondrio, dove si potrà concordare una data per provare il percorso.

È raccomandato un abbigliamento sportivo, con scarpe da trekking o da ginnastica. Per informazioni e prenotazioni, consultare la neonata pagina Facebook Gola Up o il profilo ufficiale Instagram, dove a breve verrà postato un video girato ad hoc per pubblicizzarlo; lo abbiamo visto in anteprima: è spettacolare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA