Sabato 15 Giugno 2013

È un’estate di crisi

I voucher per i campus

Arriva l’estate e con le scuole chiuse partono le iniziative dedicate agli studenti. Ma in tempi di crisi anche la quota d’iscrizione può rappresentare un problema per alcune famiglie.

Le difficoltà

Lo conferma Luca Della Bitta, presidente dell’Assemblea dei sindaci e assessore ai Servizi associati della Comunità montana della Valchiavenna.

«Non voglio generalizzare, ma anche nella nostra valle ci sono famiglie che fanno fatica a garantire ai figli opportunità di aggregazione e divertimento nel periodo estivo - sottolinea il sindaco di Verceia -. Probabilmente si tratta di un numero di casi inferiore rispetto ad altre realtà, ma non si vuole trascurare questo fenomeno».

L’aiuto istituzionale

Proprio per questa ragione, la Comunità montana ha deciso di garantire, tramite l’Ufficio di piano, un supporto ai genitori che non si possono permettere di pagare i campus estivi ai propri figli. In questi giorni gli amministratori stanno preparando la delibera.

«Rivolgendosi all’Ufficio si potranno avere i moduli e si conosceranno le modalità di accesso a questo voucher. Chiaramente ci si baserà sull’indicatore Isee per misurare la condizione economica delle famiglie».

Il supporto, quindi, sarà riservato a coloro che non ce la fanno, per evitare che i figli delle persone meno ricche debbano rinunciare alle iniziative estive.

Il campus

Proprio in questi giorni - bisogna comunicare l’adesione entro il 20 giugno - si chiudono le iscrizioni per il campus estivo promosso dal Centro sportivo Valchiavenna insieme all’Istituto comprensivo Bertacchi. La quota d’iscrizione è di 95 euro. Per andare incontro a eventuali difficoltà economiche delle famiglie intenzionate a iscrivere i propri figli, gli organizzatori hanno concordato con l’Ufficio di piano la possibilità di accedere al supporto con il voucher.

Tanti volontari preparati

Ma questo aspetto non deve fare passare in secondo piano la validità dell’iniziativa che, come sottolinea l’insegnante Lorenza Martocchi “è basata sulla presenza di professionisti del mondo dello sport e dell’educazione”.

I partecipanti - alunni della scuola primaria e delle medie - saranno impegnati in attività sportive - tennis, giochi con la palla, ginnastica ritmica, nuoto e hockey su pista - e nei laboratori da lunedì 2 a venerdì 6 settembre dalle 9 alle 16.30, con pranzo servito da un’azienda del settore.

Tutto si svolgerà tra il Centro sportivo e l’oratorio di San Luigi, quindi non ci saranno pericoli legati al traffico. Per le iscrizioni ci si deve rivolgere a Lorenza Martocchi (3398732866), al direttore del Csv B (034335068) o a B(347599872).

Chiavenna

© riproduzione riservata