È ufficiale: Milano-Cortina in lizza per i Giochi invernali del 2026
La pista Stelvio di Bormio

È ufficiale: Milano-Cortina in lizza per i Giochi invernali del 2026

La possibilità che le Olimpiadi invernali del 2026 si svolgano in Italia è diventata più concreta oggi, dopo che la sessione del Comitato olimpico internazionale (Cio) a Buenos Aires ha ufficializzato una “short list” di tre sedi: Milano-Cortina, appunto, con Calgary e Stoccolma.

La possibilità che le Olimpiadi invernali del 2026 si svolgano in Italia è diventata più concreta oggi, dopo che la sessione del Comitato olimpico internazionale (Cio) a Buenos Aires ha ufficializzato una “short list” di tre sedi - Milano-Cortina, appunto, con Calgary e Stoccolma - abilitate a presentare un progetto strutturato per i Giochi ad una nuova sessione del Cio che si svolgerà a Losanna nel 2019. Un primo sì che ha suscitato commenti entusiastici da parte dei presidenti di Veneto e Lombardia, Luca Zaia e Attilio Fontana, oltre che dei sindaci delle due città.

Il rapporto sulle candidate è stato sottoposto all’assemblea dal vicepresidente Juan Antonio Samaranch jr., il quale ha sottolineato che «ci si trova davanti a tre candidature solide, in città che hanno strutture efficienti, e grande esperienza di organizzazioni di eventi internazionali». Inoltre, ha aggiunto con soddisfazione, «tutti i progetti sono impostati sulla base delle linee guida delineate nell’Agenda 2020».

Conversando con i giornalisti in una pausa dei lavori, Samaranch ha confermato che «l’Italia conta con capacità organizzative e professionalità, non solo dei suoi dirigenti, ma di tutto il mondo della neve. Nella stagione invernale ogni week-end si organizzano in Italia eventi che hanno rilevanza mondiale».

Da parte sua il presidente del Coni, Giovanni Malagò, visibilmente soddisfatto per la conferma della candidatura, ha chiarito che «non abbiamo avuto alcuna obiezione all’annullamento della sessione del Cio prevista a Milano per settembre 2019». «Non avremmo voluto - ha aggiunto - che qualcuno potesse insinuare un qualche favoritismo nei nostri confronti». La sessione è stata anticipata a giugno e si svolgerà a Losanna, in coincidenza con l’inaugurazione della nuova sede del Cio.

Interessante il fatto che nel rapporto presentato da Samaranch vi fosse allegato un sondaggio di opinione realizzato con la popolazione delle città candidate. Da esso emerge che il 49% degli abitanti di Stoccolma accolgono con favore i Giochi del 2026. La percentuale è del 54% per Calgary, e sale all’83% per Milano-Cortina. Una tendenza confermata a livello regionale in Lombardia (71%) e Veneto (82%). In mattinata la sessione Cio aveva proceduto alla elezioni di nove nuovi membri individuali, ed in rappresentanza di Comitati e federazioni, fra cui lo stesso Malagò.

«La candidatura di Milano e Cortina è ufficiale. Sono davvero soddisfatto. Ora al lavoro!». Lo scrive il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana sui social networks, commentando la notizia dell’ufficializzazione della candidatura di Milano e Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026 da parte del Cio, il Comitato Olimpico Internazionale riunito in Argentina. «Uniamo le forze per centrare un obiettivo importantissimo non solo per la Lombardia e il Veneto - ha proseguito il presidente Fontana - ma per tutta Italia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA