È ora di decidere, iscrizioni scolastiche ai nastri di partenza
Sul sito del Miur è possibile registrarsi e si trovano tutte le indicazioni per le iscrizioni, aperte dal 7 gennaio

È ora di decidere, iscrizioni scolastiche ai nastri di partenza

Da lunedì 7 fino a giovedì 31 gennaio è possibile presentare la domanda, che va fatta on line. Moduli di carta da compilare solo per la scuola d’infanzia.

Da lunedì 7 a giovedì 31 gennaio: sono 25 i giorni che hanno a disposizione circa 4.000 famiglie valtellinesi e valchiavennasche per iscrivere i propri figli al nuovo anno scolastico 2019-2020. Un’iscrizione che va inoltrata esclusivamente online, fatta eccezione per la scuola dell’infanzia per iscriversi alla quale bisogna ancora ricorrere alla modalità cartacea rivolgendosi, per avere il modulo da compilare, all’istituto prescelto.

Per procedere all’iscrizione online bisogna essere in possesso di una casella di posta elettronica, dopodiché avere il codice meccanografico della scuola a cui si è interessati, numero reperibile sul web attraverso l’applicazione “La scuola in chiaro”. Seduti al computer basta digitare collegati ad internet l’indirizzo www.iscrizioni.istruzione.it, dove si andranno ad inserire i propri dati per registrarsi al sistema. È necessario seguire un breve percorso: dapprima bisogna inserire il proprio codice fiscale e selezionare la casella di sicurezza “Non sono un robot”; nel passaggio successivo viene chiesto di compilare una scheda con i dati anagrafici e l’indirizzo e-mail (da digitare due volte per sicurezza). Completata questa scheda, sarà possibile visualizzare il riepilogo dei dati inseriti. Se sono corretti, si confermano, completando la registrazione, altrimenti cliccare su “torna indietro” e fare le correzioni necessarie. Si riceverà una e-mail all’indirizzo indicato, in cui è riportato un link sul quale si dovrà cliccare per confermare la registrazione.

A questo punto, sarà inviata una seconda e-mail con le credenziali per accedere al servizio “Iscrizioni on line”. Chi invece è già in possesso di una identità digitale Spid (Sistema pubblico di identità digitale) non dovrà fare la registrazione e potrà accedere accedere al servizio a partire dal 7 gennaio utilizzando le credenziali del proprio gestore.

Nella domanda di iscrizione si possono indicare in subordine fino a un massimo di altri due istituti scolastici, dove indirizzare la domanda nel caso non possa essere accolta nell’istituto prescelto. Sarà lo stesso sistema “Iscrizioni on line” ad avvisare la famiglia attraverso una mail via elettronica dell’avvenuta registrazione e delle eventuali variazioni di stato della domanda di iscrizione. Ogni famiglia attraverso una funzione web potrà in ogni momento seguire l’iter della domanda inoltrata. Nessun problema per genitori che dovessero possedere l’accesso a internet e una casella di posta elettronica: basterà rivolgersi di persona alla scuola in cui si intende iscrivere il proprio figlio e il personale di segreteria provvederà all’iscrizione in modalità on line.


© RIPRODUZIONE RISERVATA