È di nuovo emergenza rifiuti sulla superstrada

È di nuovo emergenza rifiuti sulla superstrada

Lunedì dopo il fine settimana solivo con temperature sopra i 30° e bel tempo stabile, chi percorreva l’arteria che sovrasta il lago e conduce in Valtellina restava basito.

Ogni piazzola di sosta aveva per terra, lasciati ammucchiati in modo disordinato, decine di sacchi neri, di sacchetti di plastica con ingombranti, rifiuti maleodoranti, anche sacchi della differenziata, ad esempio la carta.

Problema annoso, che si ripresenta in modo eclatante all’inizio di questa estate, a “corredo” di fine settimana “vacanzieri” in area alpina e pedemontana.

Una criticità che balza all’occhio e sulla quale è intervenuto anche il presidente della Provincia Luca Della Bitta: «Noi siamo fuori dall’area in cui ci sono le criticità, siamo un’altra realtà territoriale, seppur contigua - dice -, ma la statale dello Stelvio è la porta di accesso per chi viene da noi in Valtellina e Valchiavenna. Ricordiamo che siamo una provincia a forte vocazione turistica. E anche per questo questa questione dei rifiuti abbandonati nelle aree di sosta sulla statale 36 deve essere risolta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA