È arrivato Clooney, l’estate può cominciare

Laglio Finestre aperte, motoscafo attraccato al molo, guardie del corpo per “difenderlo” da turisti e paparazzi. L’attore americano di nuovo a Villa Oleandra, a un anno dall’alluvione che aveva provocato gravi danni al paese

È arrivato Clooney, l’estate può cominciare
Finestre aperte a Villa Oleandra nella giornata di ieri: segno che l’attore americano è arrivato a Laglio

Finestre aperte, motoscafo attraccato al molo privato della villa, guardie del corpo a presidiare l’ingresso e tende alzate sul collegamento con Villa Margherita. L’arrivo di George Clooney a Laglio era previsto entro la fine di giugno e, in effetti, l’appuntamento con le vacanze sul lago di Como non ha tardato. L’attore americano è apparso a Villa Oleandra nel primo pomeriggio di lunedì, avvolto come sempre dal più totale riserbo e, secondo indiscrezioni, dovrebbe trascorrere in paese un mese circa, a meno che i suoi programmi non cambino.

Ad attenderlo ci sono le immancabili tappe nei suoi ristoranti preferiti, le gite in moto e, perché no, qualche tuffo nel lago. Vietato, come ormai da diversi anni a questa parte, sostare davanti alla residenza per cercare di scovare qualche movimento o avvicinarsi con la barca anche se, a dire il vero, sono diversi i natanti che passano a distanza ravvicinata, per cercare di sbirciare.

Che piaccia o no, ogni volta che la star di Hollywood rimette piede a Como fa parlare di sé e riaccende i riflettori sul territorio, già al centro negli ultimi giorni dell’attenzione mondiale per il matrimonio stellare a Villa Olmo del miliardario britannico Alan Howard e Caroline Byron, con l’arrivo della cantante Lady Gaga che si è esibita per sposi e ospiti. È stato proprio il cittadino onorario di Laglio a contribuire al lancio del brand lago di Como esattamente vent’anni fa: era il lontano 2002 quando la sua moto si fermò in prossimità della villa stile liberty che da lì a poco sarebbe diventata la sua dimora estiva, per dieci milioni di dollari.

Oggi ne vale almeno cento e, negli anni, non sono mancate offerte da capogiro a Clooney per scippargli il suo “piccolo” angolo di paradiso e, in un paio di circostanze, George sembrava essere davvero a un passo dall’accettare. In realtà non se n’è mai fatto nulla e, anzi, l’attore sembra sempre più attaccato alla sua villa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA