Due giorni di festa, il rugby a Sondrio  regala tanta allegria
Sul campo con la pallaovale, pronti alla grande sfida nell’ambito dei tornei per ricordare due giovani atleti

Due giorni di festa, il rugby a Sondrio

regala tanta allegria

È stato un ricco week end di iniziative: Il torneo a sette, la Color run, yoga e musica per tutti. L’obiettivo: raccogliere fondi per la Clubhouse

Molte le possibilità di sport e divertimento proposte dal Rugby Sondrio, sull’arco di due giornate, con un occhio fisso sull’obiettivo di reperire fondi preziosi per il finanziamento della Clubhouse, giunta alla fase delle rifiniture, in vista dell’inaugurazione di settembre.

Il ricco cartellone si è aperto, nel primo pomeriggio di sabato, con il tradizionale torneo a sette, che chiude la stagione, nel ricordo degli amici Gabriele Cerri e Stefano Mari, ai quali è intitolato il bellissimo campo in sintetico della Castellina. Partite brevi, su campo ridotto, per velocizzare il programma. La vittoria è andata ai Piranha, davanti al Bar Smile.

A margine del terreno di gioco, vari gazebo. In uno era possibile rilassarsi con sedute di yoga, in un altro si ricevevano le iscrizioni per la Color Rugby Run di ieri pomeriggio, in un terzo era possibile effettuare versamenti volontari destinati a confluire nel “Crowdfunding” a favore della nuova casa del rugby. Nel tardo pomeriggio, concluso il torneo, spazio alla musica e poi, al convito, allestito in un ampio tendone posto tra i due campi di calcio e rugby, dove si sono radunate circa 200 persone per la cena, quindi ancora musica.

La mattinata di domenica è stata dedicata al calcio e ancora al rugby, stavolta giovanile, con anche genitori in campo. Quindi, pranzo tipico valtellinese, con gli immancabili pizzoccheri. Poi, via verso il Parco Bartesaghi per la Color Rugby Run. Qui per l’intera giornata, si è svolta la giornata dello sport curata dalla Cooperativa Ippogrifo ed era presente uno stand del Rugby Sondrio.

Foto e servizi sull’edizione del 19 giugno del quotidiano La Provincia di Sondrio


© RIPRODUZIONE RISERVATA