Droga nei barattoli in cucina. Benzinaio finisce in prigione
Gli stupefacenti finiti sotto sequestro

Droga nei barattoli in cucina. Benzinaio finisce in prigione

I Carabinieri di Sondrio lo tenevano sotto controllo da tempo

È il terzo arresto della settimana con l’accusa di spaccio in provincia

Camminava verso casa lasciandosi dietro una scia inconfondibile di fumo, e non di sigaretta. Quando i Carabinieri del Norm di Sondrio hanno avvertito l’odore di marijuana dell’uomo, hanno deciso di perquisire lui e la sua abitazione. Oltretutto lo tenevano d’occhio da un po’ e sospettavano che fosse coinvolto in qualche giro illecito. I sospetti erano fondati: in alcuni barattoli della cucina c’era oltre un etto di droga. Per l’indagato sono scattate le manette e lui venerdì sera è finito in carcere a Sondrio. Deve rispondere dell’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. È la terza persona a essere arrestata per droga in provincia in pochi giorni. Diversi segnali fanno pensare che la circolazione degli stupefacenti sia in aumento. Di qui l’intensificazione dei controlli e delle indagini da parte de i Carabinieri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA