Dongo, tre arresti e una denuncia  per le piantagioni di marijuana
Dongo - Piantagione di marijuana scoperta sui monti di Dongo, Gravedona e Stazzona

Dongo, tre arresti e una denuncia

per le piantagioni di marijuana

Doppia operazione dei carabinieri in una casa di Germasino e sui monti di Dongo, Gravedona e Stazzona

I Carabinieri delle Stazioni di Dongo e Gravedona ed Uniti, unitamente al Corpo della Polizia Locale della Provincia di Como, hanno tratto in arresto tre persone e denunciato una quarta rinvenendo, nelle zone boschive dell’alto Lago di Como, tre vaste illecite coltivazioni ed una serra di marijuana e sequestrando oltre 120 chilogrammi di stupefacente, durante due distinte operazioni.

Nella località montana di Germasino, i Militari della Stazione di Gravedona ed Uniti, grazie ad un veloce blitz in un isolato casolare, hanno potuto denunciare un 29enne della zona, colto mentre si prendeva cura di una ventina di piantine di marijuana, che prosperavano rigogliose e protette da una raffinata serra artigianale.

I Carabinieri della Stazione di Dongo, in collaborazione con il Corpo di Polizia Locale della Provincia di Como, hanno operato invece nelle zone montane dei comuni di Dongo, Gravedona ed Uniti e Stazzona dove tre donghesi della classe 95 avevano nascosto, agli sguardi dei pastori e degli escursionisti, tre vaste piantagioni di marijuana. L’intervento ha consentito l’arresto dei tre giovani e il sequestro di oltre duecento piante di marijuana per un peso complessivo di oltre 120 chilogrammi. Particolarmente lunghe sono state le operazioni di eradicamento delle coltivazioni che hanno impegnato per tutto il giorno più squadre della Polizia Locale Provinciale.

Serrate indagini sono ora in corso per risalire ad eventuali collaboratori dell’illecito traffico, tenuto conto della notevole quantità di sostanza stupefacente.

Gli arrestati sono stati tradotti al carcere di Como “Bassone”, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA