Divieto fuori e dentro le corsie, Azienda ospedaliera “no smoke”

Divieto fuori e dentro le corsie, Azienda ospedaliera “no smoke”

Intanto le sigarette saranno vietate nelle aree vicine ai reparti, con particolare attenzione verso alcuni di essi, ma entro il 2018 lo saranno in tutte le strutture dell’Asst e le loro pertinenze.

A stabilirlo il regolamento aziendale e la “policy” sul fumo adottati con apposita delibera il 7 novembre.

La delibera vieta il fumo, anche di sigarette elettroniche, nei locali e negli spazi chiusi dell’azienda, nei mezzi e negli autoveicoli aziendali; nelle aree esterne vicine agli ingressi, agli attraversamenti pedonali e in prossimità delle finestre, con particolare attenzione alle aree contigue ai reparti di Pediatria, Neonatologia, Ostetricia e Ginecologia. E, infine, nelle pertinenze esterne dell’edificio in cui ha sede il corso di laurea in Infermieristica di Faedo Valtellino.

«Lo scopo è fornire alla popolazione un modello di riferimento di stile di vita sano - precisa Giovanni Monza, direttore sanitario dell’Azienda -. E contribuire anche a ridurre il numero dei fumatori attivi, fra i lavoratori, sostenendoli nella scelta di smettere di fumare e offrendo loro informazioni sui percorsi diagnostico-terapeutici di dissuasione».

Proprio per favorire il raggiungimento di quest’ultimo obiettivo, la politica aziendale sul fumo prevede un percorso di avvicinamento graduale alla realizzazione di un’azienda completamente libera dal fumo, che si avrà dal primo gennaio 2018.


© RIPRODUZIONE RISERVATA