Disposta l’autopsia per Matteo  Si indaga sul luogo della valanga
Matteo Gestra. 20 anni, travolto da una valanga domenica

Disposta l’autopsia per Matteo

Si indaga sul luogo della valanga

In corso le ricognizioni per appurare la dinamica dell’incidente che ha causato la morte del comasco

Il sostituto procuratore di Sondrio, Stefano La Torre, ha disposto l’autopsia sul corpo di Matteo Gestra, il ventenne di Gravedona, in provincia di Como, che ha perso la vita domenica pomeriggio sul Mortirolo, ai 2.300 metri del Boschetto, nel comune di Tovo Sant’Agata e a 200 metri dal confine con Monno, in provincia di Brescia.

Il giovane è stato travolto da una valanga mentre si trovata in sella alla sua motoslitta. Con lui 4 amici, tutti residenti nel Comasco, rimasti miracolosamente illesi. Le indagini sono coordinate dagli esperti del Soccorso alpino della Guardia di finanza di Sondrio con i colleghi di Edolo (Brescia), e l ’inchiesta aperta dalla Procura di Sondrio dovrà ora stabilire anche eventuali responsabilità a carico di terzi, in una giornata in cui l’allarme-valanghe sull’arco alpino lombardo era molto elevato, ossia quattro su una scala europea di cinque.

La salma è stata ricomposta nella camera mortuaria dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove il giovane è stato elitrasportato d’urgenza e dove è spirato poco dopo.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA