Mercoledì 15 Ottobre 2014

Dipendenti nuova Provincia

Il presidente fornisce garanzie

Della Bitta assieme a Maroni

Nel passaggio da Provincia a ente di area vasta non ci saranno «particolari ripercussioni» per i dipendenti e l’impegno della nuova amministrazione «sarà finalizzato alla difesa dell’ente, della sua autonomia e funzionalità organizzativa».

L’ha assicurato il nuovo presidente dell’amministrazione di palazzo Muzio, Luca Della Bitta, che proprio oggi sarà impegnato al Pirellone in un incontro fra Regione e Province per avviare il percorso di attuazione della riforma Delrio.

Nei giorni scorsi Della Bitta ha incontrato organizzazioni sindacali e Rsu dei dipendenti della Provincia per alcuni aspetti della contrattazione, in calendario da tempo: in quella sede «sono emersi diversi aspetti tutti ascrivibili, a mio parere, al generale clima d’incertezza che, in seguito alle recenti riforme, regna nel Paese, in particolare nella pubblica amministrazione», afferma il presidente in una nota diffusa ieri. «Comprendo le perplessità e le preoccupazioni dei dipendenti e dei collaboratori – sottolinea Della Bitta - molte sono le novità che stanno generando confusione anche fra chi amministra».

«Il mio impegno sarà finalizzato alla difesa dell’ente, della sua autonomia e funzionalità organizzativa». E su questo fronte secondo il sindaco di Chiavenna ci sono segnali positivi: «Dai primi contatti con Regione Lombardia – rimarca - mi sento di poter rassicurare il personale, escludendo particolari ripercussioni a fronte delle novità introdotte dalla riforma. Mi auguro che la definizione dell’attribuzione di competenze e funzioni alla Provincia possa chiarire definitivamente la situazione».

c

© riproduzione riservata