Dimezzati i ricoveri  per Covid a Sondalo

Dimezzati i ricoveri

per Covid a Sondalo

Rientrato l’allarme di agosto che aveva fatto impennare i casi

Sondrio

Le prime settimane di agosto avevano destato non poche preoccupazioni a causa dell’impennata dei ricoveri di pazienti Covid-19, un mese dopo la situazione sembra essersi normalizzata. Questo dicono i numeri: ieri i posti letto occupati nel reparto diretto dalla dottoressa Chiara Rebucci sono otto, quattro in meno della settimana scorsa, poco meno della metà rispetto ai 15 registrati esattamente un mese fa. Alle dimissioni dei giorni scorsi non si sono accompagnati nuovi ricoveri, come avveniva nelle scorse settimane. La situazione è stabile, ormai più vicina a quella di fine luglio, quando i malati seguiti erano soltanto due, ma non può dirsi in ogni caso tranquilla, considerato che il virus circola e soltanto l’adozione delle misure di sicurezza consente di evitare il contagio.

Confortante anche il bollettino diramato ieri dall’Ats della Montagna: solo tre nuovi casi di positività, di cui uno in casa di riposo, e tre guariti. Ancora zero decessi. Per quanto riguarda le persone rientrate dall’estero, ad oggi sono 600 i tamponi eseguiti, solo 4 sono risultati positivi. Infine, nessun tampone positivo a seguito dei test sierologici effettuati sul personale scolastico provinciale. Sono 2.692 i test effettuati, 106 dei quali hanno evidenziato la presenza di anticorpi per il coronavirus ma, come detto, tutti i tamponi si sono rivelati poi negativi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA