Decisi tutti i trasferimenti in Diocesi  Novità e conferme tra i vicari foranei
Don Christian Bricola farà il suo ingresso come arciprete di Sondrio domenica 22 ottobre

Decisi tutti i trasferimenti in Diocesi

Novità e conferme tra i vicari foranei

Nel vicariato di Sondrio ad assumere ad interim l’incarico sarà monsignor Abbiati. A Grosio don Gianluca Dei Cas subentra a don Renato Lanzetti, nuovo vicario generale a Como.

Periodo di nomine e trasferimenti in Diocesi. Dopo l’annuncio, domenica scorsa, della destinazione di don Michele Parolini, che lascia la Comunità pastorale cittadina per assumere la guida delle parrocchie di Acquaseria e Santa Maria Rezzonico nel comune comasco di San Siro, dalla curia sono stati resi noti nuovi incarichi per diversi sacerdoti. In procinto di lasciare la città è anche don Francesco Vanotti che, già nominato vice direttore dell’Ufficio diocesano per la catechesi, sarà anche collaboratore delle parrocchie dei Santi Agostino e Antonino e di San Giuliano a Como. Troverà come parroco, già attivo in questo incarico da due anni, un altro sondriese, don Mauro Giordano.

Nelle prossime settimane lascerà la Valchiavenna don Francesco Crapella, dal 2005 parroco di Borgonuovo e dal 2013 anche di Prosto. Da Piuro il sacerdote raggiungerà Gravedona, dove sarà collaboratore della locale Comunità pastorale e cappellano dell’ospedale.

Altre nomine riguardano il comasco: don Gianluigi Bollini, molto noto per essere stato a lungo assistente diocesano di Azione Cattolica e delegato per la pastorale giovanile, finora parroco a Canonica di Cuveglio (Varese), guiderà la Comunità pastorale Beato Scalabrini a Como, prendendo il posto di don Christian Bricola, che domenica 22 ottobre farà il suo ingresso come arciprete di Sondrio. Con don Gianluigi collaboreranno il tiranese don Michele Pitino, già a Como da tre anni, e il collaboratore di nuova nomina don Rodolfo Olgiati. Questi sostituirà don Giorgio Molteni, trasferito nella comunità di Monteolimpino, sempre a Como, dove pure opererà padre Giulio Cattozzo, frate minore conventuale, come vicario della parrocchia di Sant’Antonio.

Importante anche l’aggiornamento delle nomine dei vicari foranei reso noto domenica. Nella nostra provincia, non si registrano variazioni in Valchiavenna.

Monsignor Andrea Caelli guiderà il vicariato di Chiavenna e don Enea Svanella quello di Gordona. Vicario foraneo di Colico, come già annunciato lo scorso mese di maggio, sarà don Alessandro Zubiani. Conserverà l’incarico anche don Andrea Salandi, arciprete di Morbegno, mentre nel vicariato di Talamona il partente don Ilario Gaggini sarà sostituito da don Enrico Borsani, parroco di Villapinta.

Novità anche nel vicariato di Sondrio, dove ad assumersi ad interim l’incarico - che fu del trasferito monsignor Marco Zubiani - sarà monsignor Francesco Abbiati, prevosto di Albosaggia. Conferme poi a Berbenno, Tresivio e Tirano, i cui vicari foranei saranno rispettivamente don Feliciano Rizzella, don Samuele Fogliada e don Paolo Busato. Cambiamenti, infine, per i vicariati di Grosio e di Bormio. Don Gianluca Dei Cas assumerà l’incarico che fu di don Renato Lanzetti, ora vicario generale della Diocesi, mentre l’arciprete di Bormio, don Alessandro Alberti, rileva l’impegno di don Serafino Barberi, parroco di Piatta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA