Danni da maltempo, 2 milioni e mezzo per i lavori di ripristino

Danni da maltempo, 2 milioni e mezzo per i lavori di ripristino

Complessivamente la Regione ha stanziato per l’intero territorio lombardo sette milioni di euro per interventi urgenti nei boschi danneggiati dalla “Tempesta Vaia”, l’evento calamitoso ed eccezionale che a fine ottobre ha interessato gran parte del Nord e devastato molti boschi anche nella nostra provincia.

In Valtellina arriveranno poco più di 2,5 milioni di euro suddivisi tra le quattro comunità montane. Ci sono 583mila euro destinati alla Comunità montana di Sondrio per quattro differenti opere, 347.000 euro a favore dell’ente dell’Alta Valtellina, per 5 interventi; 222.000 euro per la Comunità montana di Morbegno, per 10 interventi e 1,4 milioni di euro che andranno alla Comunità montana Valtellina di Tirano, per 14 interventi.

Nel Sondriese l’ente sovracomunale ha censito circa 370 ettari di boschi completamente distrutti (o comunque con una percentuale di piante sradicate superiore al 70%) per un totale di circa 30mila metri cubi di legname a terra. Dato complessivo, in cui è compreso legname sia di proprietà pubblica che privata.

Lo stanziamento regionale servirà per sanare le situazioni più gravi, come spiega il presidente della Cm Tiziano Maffezzini: «Quattro gli ambiti che rientrano in questo primo riparto, reputati più urgenti in quanto riguardanti le situazioni problematiche per l’elevato numero di schianti: tali aree ricadono nei Comuni di Montagna, Tresivio, Ponte e Chiuro, circa 165 ettari». Si tratta di rimozione degli alberi abbattuti, con la conseguente messa in sicurezza dei boschi e delle strade di arroccamento».

Stando alle previsioni, i lavori dovrebbero iniziare entro marzo per essere completati verso la fine dell’estate, anche per evitare il diffondersi di patologie, quali il bostrico ed altri parassiti del legno, che potrebbero compromettere ulteriormente il bosco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA