Dallo sci al canottaggio, premiate dal Coni le “stelle” della Valle
La consegna delle borse di studio del Bim (Foto by Luca Gianatti)

Dallo sci al canottaggio, premiate dal Coni le “stelle” della Valle

Riconoscimenti al merito per Carlo Nava e Simone Spandrio ma anche per il Csi Morbegno Consegnate dieci borse di studio ai giovani sportivi

Fine anno è l’appuntamento fisso per l’attribuzione dei riconoscimenti del Coni. Da qualche anno, poi, alla cerimonia è abbinata la consegna delle borse di studio agli sportivi (dieci assegni da mille euro ciascuno), messe in palio dal Bim, che non con proclami ma con fatti dimostra di essere vicino al mondo dello sport. L’incontro si è tenuto nella Sala delle Acque, con la presidente del Bacino Imbrifero dell’Adda nelle vesti di padrona di casa: «Da noi lo sport trova sempre la porta spalancata – ha affermato Carla Cioccarelli –. Il Bim è la casa di tutti e abbiamo un occhio particolare per l’attività sportiva, così formativa per i nostri giovani». Sotto la regia del delegato provinciale del Coni Ettore Castoldi, consegnati numerosi premi. tra questi le stelle al merito: d’argento al Csi Morbegno, che ha tagliato in piena salute i 60 anni di meritoria attività; all’insegnante di educazione fisica Carlo Navache da atleta militante è poi divenuto dirigente di società e fiduciario provinciale della Fidal, con un’attività distribuita nell’arco di un cinquantennio; stella di bronzo infine a Simone Spandrio, che da parecchi anni opera nell’ambito del calcio provinciale.

Leggi l’approfondimento sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 18 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA