Dall’estate, Valtellina a statuto speciale

Dall’estate, Valtellina a statuto speciale

La provincia di Sondrio sarà a statuto speciale entro il 30 giugno. Roberto Maroni, presidente di Regione Lombardia, l’ha promesso ai sindaci di Valtellina e Valchiavenna e ai cittadini di Chiavenna in occasione dell’incontro che si è svolto in piazza Bertacchi, proprio di fronte al municipio della città della Mera

Alla riunione hanno partecipato anche le rappresentanze delle associazioni e delle realtà economiche, imprenditoriali e del volontariato della provincia e il governatore lombardo si è rivolto al pubblico con una comunicazione ben precisa. 

«Voglio che nasca la provincia di Sondrio a statuto speciale, voglio che nasca da un punto di vista dei contenuti di attribuzione di competenze e di risorse - ha spiegato -.Voglio far partire da qui una realtà di statuto speciale che sia un modello da estendere poi al resto di tutta la Lombardia. Se questo modello, per le competenze che gestirà e le risorse che avrà, qui funziona, dando più efficienza, più servizi e riducendo i costi, io potrò dire che posso estendere questo modello, un modello di efficienza e responsabilità, a tutto il resto della Lombardia».


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de La Provincia di Sondiro in edicola il 23 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA