Dalle magliette ai palloncini, la città si veste di rosa

Dalle magliette ai palloncini, la città si veste di rosa

La “camminata in rosa” ha colorato piazza Garibaldi, le vie della città e il parco Bartesaghi, con centinaia di partecipanti che si sono messi in moto per richiamare l’attenzione sulla prevenzione dei tumori al seno e delle malattie oncologiche.

Promossa da Univale nel quadro delle iniziative dell’“Ottobre in rosa” organizzato dall’Ats con la collaborazione di associazioni ed enti locali, la camminata ha visto protagonisti sondriesi di tutte le età, donne e uomini, che si sono davvero sbizzarriti nella scelta del “segnale” colorato da indossare per l’occasione. Da magliette e palloncini della manifestazione a felpe, scarpe e bandane, ma pure coccarde, fermacapelli, ghirlande in stile Hawaii, cappellini e anche una parrucca decisamente “rock” sfoggiata con fierezza da un camminatore: tutto rosa, per rendersi subito riconoscibili e veicolare in modo simbolico il messaggio della giornata.

Un messaggio che parte dall’attenzione alla salute delle donne. In prima fila per la “camminata in rosa” di Sondrio c’è Univale, che da piazza Garibaldi ha ringraziato tutti i partecipanti alla giornata e i volontari e donatori che da tanti anni ne sostengono l’attività.

La camminata è partita accompagnata dalle note della banda di Albosaggia, e al termine del percorso, di nuovo in piazza Garibaldi, i partecipanti si sono ritrovati per un buffet a suon di musica, con giochi e animazione per i bambini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA