Dalla Svizzera al lago  Per (ri)sposarsi con il rito dei Druidi
Sebastiano e Graziella, gli sposi celtici con il sindaco Bongiasca

Dalla Svizzera al lago

Per (ri)sposarsi con il rito dei Druidi

Gravedona: «Amore a prima vista per il paese»

Sebastiano e Graziella uniti dal sindaco Bongiasca

quindi la suggestiva cerimonia dei popoli celtici

C’è chi sul lago torna in vacanza e chi - come Sebastiano e Graziella, 46 e 42 anni, origini italiane ma residenti a Ruswil in Canton Lucerna (nella vicina Svizzera) - per suggellare un’eterna promessa d’amore fatta lo scorso agosto, a Palazzo Gallio - sede della Comunità montana - ricorrendo all’antichissimo rito celtico.

Quattro elementi

È accaduto sabato scorso. Insomma, otto mesi dopo la simpatica coppia svizzera - che non ha mancato di ringraziare per «accoglienza che ha reso il nostro scambio di promesse ancor più emozionante» - ha voluto così regolarizzare la prima singolare (e comunque non usuale) cerimonia, che ha avuto sempre come location Gravedona. Sabato, è stato il sindaco Fiorenzo Bongiasca, in Municipio, a celebrare - nella veste di Ufficiale di Governo - il matrimonio con rito civile.

I due neosposi hanno detto che «quello con Gravedona è stato amore a prima vista».

I dettagli su La Provincia in edicola giovedì 7 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA