Dal sentiero Rusca all’alpe Pirlo  Per valorizzare la pietra ollare
La pietra ollare rappresenta un patrimonio importante per la Valmalenco

Dal sentiero Rusca all’alpe Pirlo

Per valorizzare la pietra ollare

Il Comune di Chiesa vuole realizzare l’anello - Bando regionale. «Lo faremo in ogni caso: per far conoscere il nostro patrimonio ai ragazzi».

Il Comune di Chiesa in Valmalenco ha un progetto ambizioso per il quale ha partecipato a un bando regionale per i beni immateriali al fine di ottenere dei finanziamenti utili a finanziarlo.

Si tratta della realizzazione di una sorta di anello che parte dal sentiero Rusca - all’altezza del torrente Secchione - e sale fino a raggiungere l’alpe Pirlo. «L’idea è nata tempo fa, su suggerimento dei cavatori. Se non dovesse essere approvato - dice Miriamo Longhini, sindaco di Chiesa -, e se i finanziamenti non dovessero arrivare, siamo determinati a realizzarlo da soli». Come detto, il “Percorso tematico della pietra ollare a Chiesa in Valmalenco”- così si chiama il progetto - parte dal sentiero Rusca, sale all’altezza del Secchione, si sviluppa in quattro tappe e - passando per la pineta di Primolo - arriva fino all’alpe Pirlo dove c’è la cava di pietra ollare e dove si possono ammirare tipiche costruzioni d’alpeggio perfettamente mantenute. «Risponde alla necessità di divulgare, salvaguardare e promuovere questo antico sapere immateriale attraverso la sua naturale collocazione all’interno del territorio, dove è nato e si è sviluppato mantenendosi vivo fino ai giorni nostri - commenta il primo cittadino di Chiesa. -. È una proposta semplice e dinamica per far conoscere e trasmettere alle nuove generazioni il patrimonio culturale immateriale e l’importanza della sua salvaguardia». Il Percorso tematico della pietra ollare a Chiesa in Valmalenco si tradurrebbe in realtà tramite visite didattiche guidate e laboratori artigianali e artistici di lavorazione della pietra ollare. Due sono gli itinerari su cui si svilupperebbe il percorso: uno più breve - per famiglie e percorribile in ogni stagione - che prevede una piacevole passeggiata ad anello lungo le vie del centro storico di Chiesa e della contrada Sasso; uno più lungo - di tipo tematico ed escursionistico - che si sviluppa lungo le cave e gli antichi torni della pietra ollare; un’escursione per gli appassionati di trekking della durata di tutta la giornata.

Le azioni previste per la realizzazione del Percorso tematico della pietra ollare a Chiesa in Valmalenco sono l’allestimento di una specifica area didattica, attrezzata anche per la sosta, per introdurre il visitatore al tema della pietra ollare, tramite la collocazione di un antico tornio idraulico in legno per la lavorazione della pietra e per la produzione dei lavècc (laveggi); la collocazione di pannelli illustrativi lungo il percorso; la collocazione di segnaletica orientativa per il visitatore e la produzione di una guida illustrativa del percorso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA