Da sei parrocchie per il bacio degli stendardi
La tradizione del bacio degli stendardi per la festa di San Marco

Da sei parrocchie per il bacio degli stendardi

Rispettata la tradizione, ma per le condizioni meteo quest’anno senza la processione

Tovo

Il bacio degli stendardi c’è stato anche quest’anno. È una tradizione delle parrocchie di Mazzo, Tovo, Vervio, Lovero, Rogorbello e Sernio in occasione della festa di San Marco il 25 aprile. È definito bacio perché gli stendardi in chiesa durante l’omelia vengono sovrapposti, come se si baciassero. Ad ospitare la celebrazione la chiesa di Tovo dedicata a San Marco. Le condizioni meteo che hanno portato giornate molto fredde non hanno consentito di effettuare la processione, ma ugualmente non è cambiato il significato di unione della cerimonia, un’unione diventata ancora più forte ora che le sei comunità sono state raggruppate nella parrocchia dei sei campanili guidata da don Gianluca Dei Cas con l’aiuto di don Simone Trabucchi e di don Claudio Puratti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA