Da Madrid a Berlino Sondrio con la Juve
I tifosi dello Juventus Club Doc Terza Stella Valtellina con l’idolo Paul Pogba dopo il match col Cagliari

Da Madrid a Berlino Sondrio con la Juve

Portano bene i valtellinesi in Spagna al seguito della squadra nella semifinale di Champions

«Se penso che nove anni fa ero a Berlino e ho visto l’Italia e ora posso tornarci per un’altra finale, questa volta della Juventus, mi viene la pelle d’oca»: così Michele Rigamonti, tifoso juventino doc sintetizza l’emozione per la conquista, da parte dei bianconeri, della finale di Champions League che si disputerà il prossimo 6 giugno nella capitale tedesca.

Rigamonti replicherà in quel di Berlino. «Quella della Juve è stata una bellissima prestazione - commenta Michele Iannotti, vice sindaco di Sondrio - ed è un orgoglio non solo per la Juve, ma per tutta l’Italia potersela giocare fino in fondo. Ho guardato la partita a casa e lo stesso farò per la finale».

«Più bel regalo per mio figlio non poteva esserci - ha fatto eco Maurizio Del Tenno - e infatti abbiamo festeggiato fino a tardi. Manca ancora troppo tempo alla finale, quindi ora quello che bisogna fare è semplicemente organizzarsi con gli amici per vedere la partita tutti insieme. La scaramanzia è d’obbligo, ma la Juventus è in forma e se giocherà come ha fatto al Bernabeu, dove è normale per tutti avere un po’ di timore, allora la finale sarà bellissima».

Telegrafico, infine, il presidente Luca Della Bitta, che, a causa di un impegno non ha potuto seguire la semifinale di ritorno: «La finale - gioisce Della Bitta - è un traguardo che ci dà una grandissima soddisfazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA