Croce Rossa, inaugurato il presepe  «Un’opera che è di tutta la città»
L’inaugurazione dei due nuovi mezzi della Croce Rossa di Morbegno

Croce Rossa, inaugurato il presepe

«Un’opera che è di tutta la città»

La cerimonia in piazza Sant’Antonio, una tradizione che si ripete da quarant’anni. Presentati anche due nuovi mezzi

É un pezzo della Croce rossa morbegnese, ma è anche parte della storia della città il presepe di piazza Sant’Antonio che ieri nel tardo pomeriggio è stato inaugurato alla presenza del presidente del sodalizio, Stefano Ciapponie della collega di Sondrio Giuliana Gualteroni del sindaco Andrea Ruggeri dei volontari della Cri e naturalmente del gruppo dei presepisti, gli artisti del presepe.

. «Il gruppo di volontari ci lavora da aprile – le parole di Ciapponi - e l’opera vede la luce per essere di tutta la città. A loro va il nostro ringraziamento così come a chi visitandolo vorrà dare un contributo. É stato un lavoro lungo e faticoso che ogni anno radica sempre di più il Comitato locale di Croce Rossa al territorio». Come sempre il taglio del nastro è coinciso anche con lo spazio dedicato ad altre iniziative della Cri.

In particolare il presidente ha presentato la nuova ambulanza e il nuovo mezzo, un pulmino Fiat Scudo, destinato all’unità di strada per le fasce più deboli della popolazione attivato con la Cooperativa per lotta all’emarginazione, Caritas e La centralina. «Anche in questo caso ringraziamo chi ha sostenuto le nostre iniziative con il suo contributo- ancora Ciapponi – la nuova ambulanza serve a rinnovare il nostro parco auto che periodicamente deve essere cambiato perché va incontro all’usura del tempo, l’obiettivo è continuare a garantire un servizio di qualità a favore della popolazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA