Crisi a Campione d’Italia  Il governo: «Salveremo il Casinò»
Una delle numerose manifestazioni, lo scorso luglio, per chiedere la riapertura del Casinò

Crisi a Campione d’Italia

Il governo: «Salveremo il Casinò»

Si è riunito ieri a Roma il tavolo di lavoro tra il Viminale e il ministero dell’Economia

Il governo vuole salvare il Casinò di Campione. Questo è l’obiettivo che si è dato il tavolo interministeriale aperto ieri mattina a Roma per risollevare le sorti dell’enclave italiana in terra svizzera travolta dalla crisi. Mancano i dettagli, il come e soprattutto il quando, ma l’intento, come da una nota ufficiale, sarebbe chiaro.

«Nelle ultime ore – si legge nella nota – si è riunito il tavolo di lavoro tra il Viminale e il ministero dell’Economia. L’obiettivo del governo, in attesa di un riordino complessivo delle case da gioco, è trovare una soluzione per garantire la sopravvivenza del Casinò di Campione».

La partita in un secondo momento toccherà tutte le case da gioco, da Sanremo a Saint Vincent, prima però occorre non lasciar morire il Casinò e la comunità campionese. Senza la casa da gioco a Campione d’Italia stanno per essere licenziati 482 dipendenti; non bastasse il Comune è in dissesto ed ha dichiarato 86 esuberi; contando l’indotto, il commercio e le cooperative esterne, ci sono circa un migliaio di persone senza lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA