Covid, la più colpita  ora è Valfurva   A Livigno 354 casi
Tra le più colpite vi sono le case di riposo per anziani

Covid, la più colpita

ora è Valfurva

A Livigno 354 casi

Dati allarmantiIeri segnalati 92 positivi in più In provincia 4.338. A Grosio 21 nuovi contagi su 169

Si contendevano da alcuni giorni il “primato”, Livigno e Valfurva, dei Comuni della provincia di Sondrio con più contagio Covid rispetto al totale della loro popolazione, e, ieri, si è prodotto il sorpasso.
Livigno che ceduto il passo a Valfurva. È questa la località della nostra provincia il cui il coronavirus si è inserito in misura maggiore, proporzionalmente alla popolazione, in base ai dati regionali di ieri.

Che danno un contagio diffuso nel 5,38% della popolazione di Valfurva, in senso assoluto si parla di 138 casi da inizio pandemia, due in più soltanto, nella giornata di ieri, contro il 5,33% di Livigno, che ha, però, 354 casi in assoluto, solo uno in più ieri. Va, però, anche ricordato che il contagio di Valfurva censisce anche la “disfatta” prodottasi all’interno della locale casa di riposo, “Baita Serena”, uscita del tutto indenne dalla prima ondata pandemica e, invece, interessata massicciamente nella seconda.

Al di la del sorpasso, da segnalare che sul totale dei nuovi casi Covid censiti ieri nel report di Regione Lombardia (quello di Ats non viene emesso al sabato e alla domenica), pari a 92 in provincia di Sondrio, per un totale di 4338 da inizio pandemia, un’ampia fetta è da attribuirsi alla località di Grosio, con + 21 casi indicati in un solo giorno, per un totale di 169 da inizio pandemia, pari al 3,82% della popolazione. Anche qui molto contagio è da attribuire a quanto accaduto dentro la locale Rsa, dove, pure, il coronavirus è entrato pochi giorni fa seminando positività a destra e a manca. Per quanto il contagio non manchi neppure all’esterno, positivo il sindaco Gian Antonio Pini, e il capogruppo di opposizione, Carlo Toini.Sale, ma in modo più contenuto dei giorni precedenti, il contagio a Sondrio, + 7 casi, su un totale di 496 dal febbraio scorso, pari al 2,30% della popolazione, mentre restano nell’ordine di 1-2 unità i nuovi casi in tutte le altre località inserite nella top ten regionale dei contagi, ovvero, Morbegno, 328 casi, Tirano, 249, Bormio, 190, Dubino, 171, Valdidetro, 137, e Chiavenna, 116.

Da domani, infine, seconda quarantena per la classe V Elementare di Prata Camportaccio. A darne notizia il sindaco del paese, Davide Tarabini, in una lettera alla popolazione, in cui riferisce di 13 casi attivi di positività a lui noti, perchè, specifica, “gli aggiornamenti Ats giungono a rilento”, su un totale di 29 casi prodottisi dallo scorso ottobre. L’allerta resta alta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA