Cosio verso il voto: Vaninetti ci riprova
Una seduta del consiglio comunale di Cosio Valtellino (Foto by archivio)

Cosio verso il voto: Vaninetti ci riprova

In paese non mancano i rumors, ma l’unico nome certo è quello dell’attuale sindaco con la sua compagine. Per la seconda lista si parla di Svanella, Zecca, Tonelli e Rabbiosi, ma quest’ultimo non ha dubbi: «Non mi ricandido».

Nomi vecchi e nuovi, ma tutti incerti sono quelli che in queste settimane girano sui possibili candidati a primo cittadino per il comune di Cosio Valtellino. Di chiaro al momento sembrano esserci due elementi: la ricandidatura del sindaco uscente Alan Vaninetti con la compagine che lo ha sostenuto in questi cinque anni e una cordata di forze politiche che sta cercando di dare forma a una lista da opporre all’attuale amministrazione.

A muoversi pare sia una cordata di forze politiche che vanno dal pd ai retici, In Comune, Forza Italia e la Lega che starebbero cercando di trovare il candidato adatto a contrastare il sindaco uscente. Un ampio schieramento di forze politiche al quale interessa il comune di Cosio Valtellino, sesto in provincia per numero di abitanti e di un certo peso a livello mandamentale e provinciale. Il sindaco Vaninetti è infatti presidente del Bim e consigliere provinciale, mentre a livello mandamentale è Cosio Valtellino ad avere un assessore (Giorgio De Giobbi) all’interno della giunta esecutiva della Comunità montana. Tutti elementi che ne fanno il Comune della Bassa Valle maggiormente rappresentato anche negli enti sovracomunali e che giustificherebbero l’interesse politico verso le amministrative ormai prossime.

Qualche nome tra quelli presi in considerazione dalla larga intesa contro Alan Vaninetti è circolato e si tratta di Fausta Svanella, già sindaco del paese e di Alberto Zecca, avvocato originario di Cosio Valtellino. Sarebbe naturale pensare agli attuali rappresentanti di minoranza: Eugenio Rabbiosi e Giancarlo Tonelli che però sembra non intendano riproporre la loro candidatura. «Escludo di ricandidarmi – afferma Rabbiosi – ho avuto contatti con un paio di persone nel tentativo di coinvolgerle, alla ricerca di un candidato di peso da opporre alla lista del sindaco uscente ma non è stato possibile trovare disponibilità. Per quanto mi riguarda – conclude Rabbiosi - non credo che ci sarà una seconda lista».

Da parte dell’amministrazione uscente guidata da Vaninetti non vengono al momento dichiarazioni ufficiali ma sembra che il gruppo sia al lavoro da tempo e i nomi dei componenti saranno riconfermati, salvo alcuni nuovi inserimenti necessari dopo cinque anni e soprattutto imposti dalla legge. A differenza della precedente tornata elettorale, i consiglieri in lista saranno 12 e non più 10, oltre al sindaco. Oltre a Cosio Valtellino, per il mandamento di Morbegno la primavera porterà il rinnovo dei consigli comunali di Bema (a seguito del commissariamento dell’ente avvenuto nei mesi scorsi) e Gerola Alta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA