Corsa in montagna, spettacolo a Lanzada con mezza Vertical
Alcuni dei giovani partecipanti alla Mezza Vertical di Lanzada

Corsa in montagna, spettacolo a Lanzada con mezza Vertical

La locale Sportiva in cabina di regia della singolare manifestazione andata in scena lungo un percorso suggestivo con 120 concorrenti ai nastri di partenza

Davide Trentin della Rupe Magna ha conquistato il traguardo della Mezza Vertical Lanzada- Ponte, 18° memorial Giovanni Pedrotti, andato in scena venerdì, coprendo 1,7km di percorso con dislivello di 530 metri in 19’13.9, sentendo sul collo però il fiato di Nicolò Canclini (Team Crazy), che quando ha chiuso la sua salita a Ponte ha fatto fermare il proprio responso solo col distacco di 1”.3. Il terzo gradino del podio è stato ad appannaggio di Francesco Leoni (Polisportiva Albosaggia). Ricordiamo che si saliva uno alla volta, per cui era solo una corsa contro se stessi, senza riferimento alcuno. In campo femminile la palma di migliore è stata conquistata da Sara Asparini.

Leggi tutto nell’ampio servizio dedicato con numerose fotografie dei protagonisti su La Provincia di Sondrio in edicola e non solo


© RIPRODUZIONE RISERVATA