Corsa in montagna, si accendono le luci sul Valtellina Wine Trail
La presentazione del Valtellina Wine Trail svoltasi all’Università Cattolica di Milano

Corsa in montagna, si accendono le luci sul Valtellina Wine Trail

Presentata oggi a MIlano la sesta edizione della kermesse con alcune importanti novità

Valtellina Wine Trail, cronaca di un sold out annunciato. A conferma di un evento che piace, anche quest’anno i pettorali messi a disposizione dal comitato organizzatore sono andati letteralmente a ruba. Sabato 10 novembre 2500 atleti faranno il doppio nodo alle scarpette per vivere un’esperienza unica sui terrazzamenti più celebri della provincia di Sondrio. Come di consueto tre le distanze previste: 42, 21 e 12 chilometri.

La sesta edizione, che vedrà l’ingresso di un main sponsor prestigioso come Rigamonti (leader nella produzione della Bresaola della Valtellina IGP), è stata presentata in una location prestigiosa e suggestiva quale l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano. Una scelta non casuale che suggella una delle novità nata in sinergia con il provveditorato agli studi di Sondrio: un’inedita prova “mini”, dedicata agli studenti, in programma il giovedì prima del Wine Trail.

L’altra grande novità 2018 riguarda invece la gara principe da 42km e la half marathon da 21 con start posticipato alle 14 per correre le fasi finali di entrambe le prove con le frontali accese. Apprezzare i colori delle vigne nel loro massimo splendore e un tramonto infuocato sui vigneti è il grande regalo che Marco De Gasperi e il suo staff hanno voluto fare ai concorrenti della sesta edizione.

Programma alla mano, i primi a prendere il via dall’abitato di Castione Andevenno saranno i runner della 12k. Qui, come lo scorso anno, confermata la doppia formula agonistica e amatoriale per dare a tutti la possibilità di vivere l’evento da protagonisti. Alle 14 sarà invece la volta delle due prove lunghe da 42km con start da Tirano e da 21 con partenza da Chiuro. Tre differenti tracciati, un unico comune denominatore: la Valtellina e le sue eccellenze enogastronomiche.

Leggi tutto su La Provincia di Sondrio in edicola


© RIPRODUZIONE RISERVATA