Corsa in montagna, avvio con il botto per i tricolori a Lanzada
Grande spettacolo ed emozioni nei campionati italiani di corsa in montagna che hanno preso il via a Lanzada

Corsa in montagna, avvio con il botto per i tricolori a Lanzada

Oltre quattrocento ragazzi in gara nella prima giornata dei Campionati italiani di corsa in montagna di Lanzada su un percorso reso scivoloso e fangoso dalle forti precipitazioni.

Valtellinesi subito protagonisti nella prima giornata di gare. Titolo tra le Allieve per il sodalizio di casa, bissato da quello tra le Cadette per l’Atletica Alta Valtellina.

Per Lanzada una soddisfazione ulteriore, oltre alla buona riuscita dell’evento, è venuta dal titolo italiano nella categoria Allieve grazie a Katia Nana e Gaia Bertolini. Il commento del presidente Fabiano Nana, ma anche papà di Katia, unisce l’uno e l’altro: «È stata una bella giornata di sport culminata con questa vittoria. Tutti sono stati bravissimi». Complimenti alla Sportiva Lanzada sono venuti dal consigliere di Fidal Lombardia Alberto Rampa: «La Sportiva Lanzada è stata perfetta sia sotto l’aspetto organizzativo che sportivo. Ha preparato bene la gara e altrettanto i propri atleti, merito del presidente Nana, dei tecnici e degli allenatori. Un motivo d’orgoglio per Fidal Lombardia e una grande soddisfazione da valtellinese per un risultato che ci auguriamo di ottenere anche domani».

Fra le cadette, 23 staffette al via, il titolo italiano è andato all’Atletica Alta Valtellina che schierava la vice campionessa italiana Samantha Bertolina e Camilla Ricetti. Al secondo posto l’Atletica Valpellice, al terzo l’Atletica Trento, al quarto l’Atletica Lecco-Colombo Costruzioni, al quinto lo Sport Club Merano. Domani si replica con le gare riservate alle categorie assolute.

Tutti i risultati, i commenti, le curiosità e le fotografie sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 5 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA