Coronavirus: il punto  di Regione Lombardia  A Como 25 nuovi positivi,  a Lecco 0, a Sondrio 3
La sede di Regione Lombardia

Coronavirus: il punto

di Regione Lombardia

A Como 25 nuovi positivi,

a Lecco 0, a Sondrio 3

I dati e le notizie. Gallera: «Arriveremo a 23mila tamponi al giorno»

Il punto di Regione Lombardia. A Como i positivi sono 3.785 (+25), a Lecco 2.724 (0), a Sondrio 1.429 (+3).

In Lombardia scende la percentuale del rapporto fra tamponi e positivi (1,7%).

- i tamponi effettuati: 9.176 totale complessivo: 685.058

- attualmente positivi: 24.477 (-738)

- totale complessivo dei positivi riscontrati in Lombardia dall’inizio della pandemia a oggi: 87.417

- i nuovi casi positivi: 159 (1,7% rapporto con i tamponi giornalieri)

- i guariti/dimessi: 47.044 (875)

- in terapia intensiva: 183 (-13)

- i ricoverati non in terapia intensiva: 3.622 (-99)

- i decessi: 15.896 (22)

Nel giro di tre settimane la rete dei laboratori della Lombardia riuscirà a fare 8.380 tamponi in più al giorno «passando dall’attuale capacità giornaliera complessiva di 15.200 a 23.580», come ha spiegato l’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera.

Da un lato, sono stati «siglati i primi contratti integrativi da parte di ATS Città Metropolitana di Milano con Cerba e da parte di ATS Brescia con Synlab, per una produzione incrementale destinata all’utilizzo pubblico (l’80% sull’aumento complessivo della produzione) rispettivamente di 1.600 e 5.200 tamponi al giorno”», dall’altro si stanno rafforzando i laboratori con “l’installazione di estrattori e macchinari ad alta tecnologia che, a partire da oggi, porteranno ad innalzare la capacità».

Questo rafforzamento riguarda l’ASST di Lecco, Niguarda di Milano, Lariana, Bergamo Est, Milano Ovest e l’Irccs Policlinico “per ulteriori 1.580 tamponi al giorno». «Grazie a questo articolato piano di rafforzamento - ha spiegato Gallera - il sistema lombardo riuscirà a migliorare questa delicata fase di contenimento del Covid-19 assicurando la realizzazione del tampone in modo tempestivo ai cittadini, in ospedale e sul territorio, in base a quanto previsto dalle normative regionali recentemente aggiornate».


© RIPRODUZIONE RISERVATA