Conte: «Dal 4 maggio   manifattura e costruzioni  1° giugno ristoranti e parrucchieri»
Giuseppe Conte

Conte: «Dal 4 maggio

manifattura e costruzioni

1° giugno ristoranti e parrucchieri»

La conferenza stampa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.Seguila qui

«Sarà fondamentale il comportamento responsabile di ciascuno di noi: non bisogna mai avvicinarsi, al distanza di sicurezza deve essere di almeno un metro». Lo dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi che sottolinea: «Se ami l’Italia mantieni le distanze».

«Se non rispettiamo le precauzioni la curva risalirà, aumenteranno i morti e avremmo danni irreversibili per la nostra economia. Se ami l’Italia mantieni le distanze» ha aggiunto Conte che ha specificato l’importanza dell’uso delle mascherine e l’intenzione di fissare un prezzo, a 50 centesimi. Obiettivo sarà togliere l’iva dalle mascherine.

BONUS

«Sono allo studio interventi» sulle imprese. «L’Italia non riparte se non ripartono l’imprese. Per chi ha avuto già il bonus da 600 euro stiamo sperimentando la possibilità di un rinnovo automatico. Nel prossimo decreto ci saranno più aiuti alle imprese, l’obiettivo non è avere più sussidiati ma più occupati».

SPOSTAMENTI

«Le misure entreranno in vigore dal 4 maggio - ha spiegato il premier -, e saranno in vigore fino al 16». Ci si potrà muovere solo nelle regioni, con «spostamenti mirati solo per far visita ai congiunti». Ma con attenzione: «Visite mirate, fatte nel rispetto delle misure, con mascherine e senza assembramenti». Quindi no ai «ritrovi di famiglia o party privati».

Non c’è ancora trasferimento in altre regioni, «se non per necessari motivi di lavoro o di salute».

PARCHI

«Consentiamo l’accesso a ville, a parchi pubblici ma nel rispetto delle distanze e delle prescrizioni di sicurezza» spiega il premier. Il sindaco potrà verificare e vietare accessi a strutture che non garantiscono sicurezza.

CERIMONIE FUNEBRI

«Previste cerimonie funebri dal 4 maggio sino ad un massimo di 15 persone con mascherine e distanze da rispettare» ha detto Conte.

RISTORAZIONE

Dal 4 maggio ristorazione sì, ma solo con asporto: «Si entrerà uno alla volta nei locali e il cibo si consumerà a casa» ha ribadito Conte.

MANIFATTURA E COSTRUZIONE. E POI?

Al via dal 4 maggio manifattura, costruzioni e il commercio all’ingrosso legato a questi settori. Il 18 maggio si avvierà il commercio al dettaglio, ma anche musei, mostre e biblioteche. Il 1° giugno è la data per aprire le attività dei bar, delle ristorazioni, centri estetici, parrucchieri e barbieri. Ossia le attività per la cura della persona.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA