Cordoglio nell’Arma  “Salvo” Intravaia  morto a 58 anni
Salvatore Intravaia

Cordoglio nell’Arma

“Salvo” Intravaia

morto a 58 anni

L’ex maresciallo era conosciuto e apprezzato La commozione dei colleghi

Si è spento a 58 anni il maresciallo dell’Arma dei carabinieri in pensione Salvatore Intravaia, militare e persona apprezzato a Sondrio e in tutta la provincia.

Per anni alla guida del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia del capoluogo valtellinese, prima in forza alla Polizia giudiziaria dell’Arma e anche alla Compagnia di Tirano, da qualche tempo era in congedo. Si è fatto ricordare sia per le importanti operazioni portate a termine, sia per le sue doti personali, il suo sorriso e la sua disponibilità, che hanno sempre colpito chi lo ha incontrato.

”Salvo” Intravaia è morto lunedì dopo aver combattuto la battaglia contro la malattia, che purtroppo non gli ha lasciato scampo. I funerali sono in programma oggi alle 15.30 in Collegiata a Sondrio, dopo le esequie la salma, ora nella camera ardente allestita presso l’ospedale di Sondrio, proseguirà per la cremazione. Lascia la moglie Lina, che lavora in ospedale, nel reparto di Medicina nucleare, Radioterapia e Fisica sanitaria (i colleghi e le colleghe le hanno dedicato un necrologio per dimostrarle la loro vicinanza), con lei anche Anthony e Michael, le sorelle Marika e Letizia, il fratello Carmelo.

Tanti i messaggi cordoglio da parte di carabinieri e amici sulla pagina Facebook dell’amato maresciallo di origini siciliane. Tra tutti, quello del suo successore alla guida del Norm di Sondrio, il maresciallo Raffaele Sicignano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA