Contromano sulla 38  Ritirata la patente  a un uomo di 78 anni
La Ford Fiesta catturata dalla dashcam del furgone che ha evitato la collisione sulla superstrada

Contromano sulla 38

Ritirata la patente

a un uomo di 78 anni

Piantedo Era stato ripreso da un furgone in transito

È un uomo di 78 anni l’automobilista immortalato dalla dashcam di un furgone mentre percorreva in contromano un tratto della statale 38. Gli uomini della Polizia stradale della Sezione di Sondrio sono riusciti a chiudere il cerchio attorno al responsabile dell’episodio che tanto ha fatto discutere sui social, scoprendo che era partito da Colico, zona in cui risiede, e che voleva dirigersi verso Chiavenna ma, per errore, si è immesso verso Sondrio, imboccando la statale 38 contromano.

L’evento è stato segnalato nel pomeriggio del 5 ottobre alla Polizia di Stato da alcuni altri automobilisti che hanno chiamato il Numero unico di emergenza 112, che ha inviato una pattuglia della Polizia stradale di Sondrio per controllare quanto segnalato, ma con esito negativo: dell’auto non c’era traccia.

Nei giorni successivi gli investigatori della Stradale hanno acquisito i filmati delle telecamere poste lungo il tragitto interessato, la cui visione ha consentito di identificare il proprietario della Ford Fiesta arancione, proprio l’auto immortalata tra i territori comunali di Piantedo e Gera Lario, dalla dashcam del furgone di Andrea Marzorati, giovane di Cantù, in provincia di Como; ma dal video postato su Facebook non risultava leggibile la targa.

La “visita” dei poliziotti presso l’abitazione del proprietario della Ford Fiesta ha fatto sì che il distratto conducente ammettesse la colpa.

In particolare, l’anziano ha spiegato che, dopo essersi accorto che stava procedendo contromano, ha arrestato la marcia del veicolo all’altezza dell’immissione della rampa sul tracciato della statale 36 del lago di Como e dello Spluga. Poi, ha deciso di riprendere lentamente la marcia per qualche chilometro fino a quando, all’altezza di una piazzola di emergenza, ha effettuato l’inversione di marcia per riprendere il giusto senso di circolazione.Gli operatori della Polstrada gli hanno contestato l’infrazione del codice della strada per guida contromano e ritirato la patente.

Che si trattasse di una persona anziana che aveva fatto uno sbaglio si era capito anche dalle testimonianze degli automobilisti che hanno assistito. «È entrato al Trivio di Fuentes, sulla rampa direzione Lecco, e con tanto di freccia è andato contromano» ha raccontato Andrea Tremari.

«Quando me la sono vista davanti mi è venuto un infarto - le parole, poi, di Marzorati - e se l’avessi incrociato poco prima mentre sorpassavo un camion non so come sarebbe andata a finire. Ringrazio tutti i miei anni dietro al volante, ho tenuto la calma, messo la freccia per fargli capire dove volevo andare. In questo periodo ne succedono troppe di questo genere. Un mezzo a motore se usato in modo sbagliato è un’arma».


© RIPRODUZIONE RISERVATA