Contributi in arrivo dal demanio idrico  Tremenda fa il pieno
L’associazione riceverà un aiuto

Contributi in arrivo dal demanio idrico

Tremenda fa il pieno

L’accordo quadro approvato dalla Provincia di Sondrio consente di definire le quote per gli interventi.

Approvato l’accordo quadro di sviluppo territoriale della Provincia di Sondrio, che distribuisce sul territorio i fondi dei canoni del demanio idrico del 2015, è possibile ora definire anche quante risorse arriveranno in Valchiavenna. Direttamente o all’interno di progetti provinciali. Uno di questi, annunciato nei giorni scorsi, è, ad esempio, l’acquisto di defibrillatori per tutte le palestre per una spesa complessiva di 100 mila euro. Altri fondi non destinati nello specifico, e che quindi avranno ricadute anche sulla Valchiavenna sono quelli relativi a manutenzioni e asfaltature stradali, per 1,3 milioni di euro.

Altri fondi, sempre nell’ambito dei 10 milioni complessivi, invece, hanno una destinazione precisa. Si parte con i fondi dati ad associazioni di volontariato. Il dato che balza agli occhi subito sono i 20mila euro di contributo straordinario dato al centro giovanile Tremenda Xxl per le attività del 2016. Come noto il centro guidato da don Gigi Pini naviga in cattive acque, tanto che si sono sprecate in questi mesi le raccolte di fondi tra la popolazione. Ventimila euro sono un contributo rilevante, a quanto pare circa il 10% della posizione debitoria del gruppo. Decisamente inferiori le altre cifre.

Tremila euro vanno alla Canottieri Retica, agli Amici di Fraciscio che ogni anno organizzano la Skyrace del Pizzo Stella, all’Associazione Lagunc per il Km Verticale, mentre il Comitato Sagra dei Crotti se ne porta a casa 2000 per l’organizzazione della rassegna enogastronomica di settembre. Quattromila euro, infine, vanno al comune di Piuro per coprire parte del suo contributo all’associazione PiuroCultura per la stagione musicale 2016.

Ci sono poi gli interventi sulla viabilità comunale o intercomunale. Per quanto riguarda la Valchiavenna, oltre alle manutenzioni, si punterà su due progetti. Entrambi riguardanti la Provinciale Trivulzia. Il primo riguarda il comune di Samolaco, dove si intende realizzare come noto un impianto di illuminazione nel tratto che attraversa il suo territorio. I fondi previsti ammontano a 10 mila euro. Sarà ancora direttamente la Provincia di Sondrio l’ente attuatore di un altro intervento sulla strada di sua competenza. Decisamente più rilevante.

Duecentomila euro, infatti, saranno utilizzati per la riqualificazione del ponte sul torrente Crezza, nel territorio del comune di Gordona. Uno dei due ponti problematici del tracciato con quello, per i quali i fondi ci sono già, di San Pietro di Samolaco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA