«Contatori dell’acqua, tempi più rapidi per la posa»

«Contatori dell’acqua, tempi più rapidi per la posa»

Dopo un confronto con gli installatori, Secam interviene insieme agli Artigiani per cercare di snellire le procedure riducendo l’attesa.

«La posa dei contatori da parte degli installatori accreditati di Confartigianato Imprese Sondrio prosegue con regolarità ma le richieste degli utenti sono in aumento e molte, soprattutto in alcune zone, rimangono inevase per tempi considerati eccessivamente lunghi». Così l’amministratore delegato di Secam Gildo De Gianni e il referente della categoria Mario Fomiatti dopo l’incontro che li ha visti protagonisti.

Per questo motivo la società interamente pubblica che gestisce il servizio idrico per i Comuni della provincia e l’associazione di categoria interverranno per sollecitare gli operatori che non riescono a soddisfare le richieste in tempi brevi coinvolgendone eventualmente altri che si sono resi disponibili.

Il tutto nell’ottica di favorire gli utenti anche alla luce della delibera dell’Ufficio d’ambito, che ha elevato da 153 a 258 i metri cubi forfettari dovuti per chi è sprovvisto di contatore.

«La collaborazione con Confartigianato prosegue in modo positivo - sottolinea l’amministratore delegato De Gianni - ma sonno emerse criticità, soprattutto in alcune zone. Eclatante, ad esempio, è il caso di un paese dell’alta Valchiavenna in cui un installatore ha sin qui evaso una domanda sulle 97 ricevute: come ente gestore non possiamo permettere che gli utenti intenzionati a dotarsi di contatore debbano poi attenderlo per mesi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA