Contatori dell’acqua mancanti  «Quasi la metà già installati»
I dati forniti direttamente da Secam

Contatori dell’acqua mancanti

«Quasi la metà già installati»

Sono state 12.500 le richieste rispetto alle 33.000 utenze prive. Manca ancora la risoluzione dell’Ufficio d’ambito per le case di montagna.

Richieste oltre quota 12.500. Tanti sono gli utenti che hanno fatto richiesta del contatore dell'acqua da ottobre ad oggi secondo i dati forniti da Secam. La società pubblica che gestisce il servizio idrico integrato per conto dei Comuni di Valtellina e Valchiavenna lascia dunque che a parlare, dopo tante polemiche, siano i numeri.

La posa del contatore consente di pagare il consumo effettivo di acqua e per chi lo ha fatto entro la scadenza del 30 aprile 2016 significa abbandonare il regime forfettario già nella bolletta del secondo semestre 2015.

«Un incentivo importante - dicono da Secam - che ha convinto molti dei 33mila utenti che ne erano ancora sprovvisti ad adeguarsi alla normativa, in vigore dal 2006, che impone l’installazione dei contatori».

Al momento della presa in carico della gestione del servizio da parte di Secam la mancanza dei contatori in molti Comuni aveva generato diversi problematiche il progressivo adeguamento degli utenti sta risolvendo. «Si tratta di un risultato rilevante - commenta l’amministratore delegato Gildo De Gianni - che dimostra come gli utenti, in particolare i non residenti, abbiano compreso che installare il contatore conviene: consente di pagare il consumo effettivo, ma anche di monitorare l’utilizzo dell’acqua. Confidiamo quindi che si adeguino tutti coloro che ne sono ancora sprovvisti».

Proprio per soddisfare le richieste, il consiglio di amministrazione ha deliberato l’acquisto di ulteriori seimila contatori, un esborso notevole per la società, pari a 600 mila euro, considerato che vengono forniti gratuitamente agli utenti. Questi ultimi, una volta formalizzata la pratica con Secam, per l’installazione possono scegliere fra i tecnici della società e gli oltre duecento installatori autorizzati aderenti a Confartigianato Imprese Sondrio che ha sottoscritto un’apposita convenzione. L’elenco è disponibile sul sito internet di Secam. Non sono previsti accordi tariffari per l’installazione ma il costo complessivo è lasciato alla libera contrattazione fra utente e operatore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA