«Comune europeo dello sport»  Livigno fa festa, ora è ufficiale
Il vice sindaco Remo Galli e Luca Moretti presidente dell’Apt con Giovanni Malagò,

«Comune europeo dello sport»

Livigno fa festa, ora è ufficiale

La designazione nella sede del Coni a Roma dall’Aces Europe

Bormolini: «Siamo onorati, è il frutto del nostro impegno quotidiano»

Livigno,la regina degli allenamenti in alta quota, è stata proclamata lunedì a Roma, nella sala degli stemmi del Coni, Comune Europeo dello Sport 2019. Un riconoscimento che è stato assegnato,nella capitale,dalla commissione Aces Europe.

Il Piccolo Tibet ha ottenuto ufficialmente questo riconoscimento grazie ai servizi, alle attività e alle strutture che offre ai suoi ospiti. Tutte qualità che lo scorso mese di luglio, la commissione Aces Europe ed il suo presidente Gian Francesco Lupatelli hanno potuto constare facendo un sopralluogo.

Non solo sport invernali, ma anche moltissimi altri sport praticabili all’aria aperta e indoor: Livigno si presenta come una palestra open-air posizionata che non solo offre la possibilità di praticare sport, ma di trarne anche i molteplici benefici che l’altitudine naturalmente regala. «Lo sport per noi è di fondamentale importanza-afferma il sindaco, Damiano Bormolini,- siamo molto onorati di aver ricevuto questo riconoscimento a livello europeo, frutto anche del nostro quotidiano impegno per rendere accessibile Livigno a tutti. Siamo felici di constatare come i giovani sono appassionati e di come lo sport possa essere anche uno strumento educativo. Il Comune sta continuando ad attivarsi in azioni e progetti che amplieranno a livello strutturale l’offerta sportiva ».


© RIPRODUZIONE RISERVATA