Commercio, proposta cittadina per il rilancio

Commercio, proposta cittadina per il rilancio

Mentre si discute della proposta proposta regionale legata al franchising, prosegue il lavoro per mettere a punto un progetto “made in Sondrio”, con iniziative organizzative e di promozione.

Per le attività da aprire in franchising la Regione ipotizza affitti a costi ridotti, così da «dare sostegno al commercio e contrastare la desertificazione dei centri storici» come ha spiegato nei giorni scorsi l’assessore regionale allo Sviluppo economico Mauro Parolini, ma secondo i commercianti sondriesi nella proposta ci sono diversi elementi da analizzare bene, nel contesto cittadino.

Come spiegato anche dall’assessore comunale al Commercio Cinzia Cattelini, infatti, il timore è che l’iniziativa possa risultare «poco calzante» per la realtà sondriese. Sulla questione, secondo l’associazione di categoria serve una riflessione attenta, che il direttivo mandamentale dell’Unione Commercio ha intenzione di approfondire prossimamente.

Nel frattempo però ci sono altre iniziative in cantiere per gli operatori sondriesi. «Stiamo lavorando su un progetto di rilancio - afferma la presidente mandamentale dell?unione Manuela Giambelli -, con novità su diversi fronti. Si pensa ad esempio ad un’articolazione diversa degli orari, all’interno del calendario settimanale ma anche in base alla stagione, così come ad iniziative di promozione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA