«Commercianti, a Sondrio restiamo uniti  E poi confrontiamoci con il Comune»
Manuela Giambelli

«Commercianti, a Sondrio restiamo uniti

E poi confrontiamoci con il Comune»

La presidente mandamentale Giambelli dopo l’insediamento della giunta. «A breve un incontro, dobbiamo dire a sindaco e assessore cosa vogliamo per la città».

Un augurio alla nuova amministrazione e l’invito a tutti i commercianti della città a «dare un segnale di unità, confrontandoci e poi condividendo la nostra progettualità con il Comune». A lanciarlo è la presidente mandamentale dell’Unione commercio, turismo e servizi, Manuela Giambelli, che all’indomani della nomina della nuova giunta comunale propone così una riflessione sul prossimo mandato amministrativo. «Voglio innanzitutto augurare buon lavoro al nuovo sindaco Marco Scaramellini e alla sua squadra, avranno molto da fare - afferma Giambelli -, anche perché il capoluogo ha un peso particolare a livello provinciale e la città si è espressa per il cambiamento. Lo scopriremo solo vivendo, come si usa dire, ma le premesse sono buone, nei colloqui avuti fin qui si è parlato molto di ascolto, dialogo e attenzione al momento particolare che il commercio sta vivendo, nella nostra città come a livello regionale e nazionale. Abbiamo sempre avuto rapporti positivi con le amministrazioni comunali sondriesi, di ogni colore politico, e siamo pronti a lavorare con il Comune, impostando un buon rapporto basato su comunicazione e collaborazione».

Una collaborazione in cui, secondo la presidente mandamentale dell’Unione, i commercianti del capoluogo possono e devono avere un ruolo propositivo e da protagonisti, tutti insieme. «Dobbiamo dare un segnale di unità - rimarca Giambelli -, confrontiamoci fra noi, discutiamo e poi uniti sediamoci al tavolo con l’amministrazione, per dire tutti insieme al Comune cosa vogliamo per la città e condividere una progettualità per il futuro. Il nostro mondo sta vivendo una fase complicata ed è ancora più importante, in questa fase, essere più uniti e più forti. Dobbiamo essere costruttivi e pensare insieme al nostro settore, alle nostre attività che ne hanno bisogno, cercando un dialogo costante con l’amministrazione».

Dopo la nomina della giunta, lunedì pomeriggio il consiglio comunale si riunirà per la prima seduta, che segnerà l’avvio del nuovo mandato anche per l’assemblea cittadina (con l’elezione del presidente del consiglio e la composizione delle commissioni), e il sindaco Scaramellini ha evidenziato la volontà di rendere subito operativa l’amministrazione, perché «il Comune ha bisogno di lavorare», ha sottolineato giovedì presentando la squadra.

«Diamo il tempo ai nuovi assessori di prendere possesso dei loro ruoli - dice Giambelli -, poi si inizierà a lavorare, a breve abbiamo in programma un incontro con il sindaco e l’assessore alle Attività produttive Francesca Canovi per programmare dei tavoli di confronto. In consiglio comunale nel prossimo mandato ci saranno tre commercianti e anche questo potrà essere un elemento interessante per far sentire la voce della nostra categoria».


© RIPRODUZIONE RISERVATA