Lunedì 22 Luglio 2013

Colleghi e amici del Passo in ansia

Investito “il sindaco dello Stelvio”

Giorgio Cresseri stava attraversando questa strada al Passo dello Stelvio quando una moto l’ha travolto

Il Passo dello Stelvio è in ansia per Giorgio Cresseri, classe ’47, storico commerciante del passo.

L’uomo è stato investito sabato pomeriggio verso le 15 mentre stava attraversando la strada proprio davanti ai suoi botteghini in cima al Passo, vicino all’albergo della famiglia Cresseri, il Genziana.

Il “sindaco dello Stelvio” come lo chiamano affettuosamente gli amici che hanno anche loro le attività in cima al passo al momento dell’investimento si stava recando da uno dei suoi stand di magliette ad un altro, quello nel quale sono in vendita le divise da ciclista.

Forse un attimo di distrazione e non si accorto del sopraggiungere della moto, un’Aprilia Pegaso 650, che lo ha travolto oppure potrebbe essere stato il motociclista, un uomo di Modena sulla trentina a non accorgersi del pedone in mezzo alla strada.

Saranno le indagini delle forze dell’ordine a chiarire la dinamica dell’investimento: di fatto l’impatto è stato inevitabile. L’urto ha scaraventato l’uomo a terra facendolo finire vicino alla sua auto, una Subaru.

Cresseri, che non ha perso conoscenza, si lamentava del forte dolore ad una gamba. Sotto choc, ma illeso il conducente della moto. Il ferito è stato immediatamente soccorso dagli altri operatori dello Stelvio che hanno avvisato il 118. Sul posto è giunto l’elicottero che è atterrato in una vicina piazzola.

A Cresseri è stato diagnosticata la frattura del femore e l’uomo è stato operato con successo ieri mattina nel reparto di ortopedia dell’ospedale Eugenio Morelli di Sondalo, diretto dal primario dottor Claudio Bonizzoni.

© riproduzione riservata