Domenica 13 Aprile 2014

Ciclone sulle Solomon

Don Capelli: «Aiutateci»

L’ospedale di Tetere, nelle Solomon, dopo il ciclone

Neanche il tempo di gioire per i lavori fatti grazie al gruppo di volontari nella missione alle Solomon, dove opera monsignor Luciano Capelli, vescovo di Gizo originario di Tirano, che un ciclone si è abbattuto sull’isola di Guadalcanal ed è di nuovo emergenza.

Don Luciano ha inviato dalle Solomon ai valtellinesi che tanto in questi anni si sono adoperati per la sua missione una richiesta di aiuto materiale: per chi può dargli una mano questi sono i conti dove si possono versare le offerte:

Capelli Luciano IBAN: IT 07 E 05216 52290 000000099045

Associazione Progetto Salute Solomon Onlus IBAN: IT 88 Q 05216 11020 000000005932.

La situazione, sottolinea monsignor Capelli, è davvero critica. Il ciclone ha causato 15 morti e gravi danni alla popolazione e alle colture. «Fortunatamente le strutture messe in piedi in questi anni dai volontari non hanno subito danni e, soprattutto - si legge nella lettera di monsignor Capelli -, l’ospedale di Tetere, è stato punto di riferimento per la prima accoglienza e soccorsi agli sfollati. Purtroppo durante le operazioni di soccorso la nostra ambulanza, trascinata dalla violenza delle acque, ha avuto gravi danni mentre, fortunatamente i passeggeri si sono salvati».

© riproduzione riservata