Ciclismo, la tappa valtellinese del Giro rosa parla olandese
Il successo dell’olandese Van Vleuten sul traguardo di Cancano

Ciclismo, la tappa valtellinese del Giro rosa parla olandese

La vincitrice del Giro Rosa Iccrea 2018, Annemiek Van Vleuten, è stata la vera padrona nella 5° tappa della 30° edizione (Ponte in Valtellina-Valdidentro-Laghi di Cancano di 88.8 km).

Sulla salita finale di 9 km Annemiek Van Vleuten è partita da sola inizialmente all’inseguimento delle fuggitive Nikola Noskova (Team Bigla) e Paulina Rooijakkers (CCC-Liv), immediatamente riprese. Il vantaggio poi si è notevolmente dilatato con il passare dei chilometri, permettendole di aggiudicarsi la tappa e anche la Maglia Rosa, ceduta da Katarzyna Niewiadoma (Canyon - SRAM).

La tappa è stata combattuta fin dalla salita iniziale verso Carona, in cui perde terreno anche Marianne Vos, che successivamente riesce a rientrare. Infine si muovono le già citate Noskova, Rooijakkers e Kirchmann (Team Sunweb), con la ceca della Bigla che tenta anche una azione solitaria. Dopo Le Motte la canadese della Sunweb perde terreno ed a inizio salita avviene l’attacco decisivo che consegna la tappa e la Maglia Rosa provvisoria ad Annemiek Van Vleuten, che termina in vetta alla salita a una media di 28.074 km/h. Al secondo posto dopo 2’57’’ arriva il gruppo regolato da Lucinda Brand (Sunweb) su Niewiadoma e Soraya Paladin (Alé - Cipollini).

Domani è in programma la attesissima cronoscalata da Chiuro a Teglio (in allegato ordine di partenza).

Ordine d’arrivo 5° tappa: 1. Annemiek Van Vleuten, 2. Lucinda Brand, 3. Katarzyna Niewiadoma, 4. Soraya Paladin, 5. Amanda Spratt, 6. Anna Van der Breggen, 7. Ashleigh Moolman - Pasio, 8. Erica Magnaldi, 9. Elisa Longo Borghini, 10. Demi Vollering

Classifica generale: 1. Annemiek Van Vleuten 11h17’44’’, 2. Katarzyna Niewiadoma +2’16’’. 3. Ashleigh Moolman - Pasio +3’05’’, 4. Amanda Spratt +3’12”, 5. Van der Breggen +3’24”, 6. Lucinda Brand +3’27”, 7. Elisa Longo Borghini +3’57”, 8. Katharine Hall +4’04”, 9. Erica Magnaldi +4’10”, 10. Juliette Labous +4’26”

Leggi tutto su La Provincia di Sondrio in edicola e non solo


© RIPRODUZIONE RISERVATA