Ci siamo: Sondrio schiaccia sotto rete
La presentazione del Volley Open nella sala consiliare del Comune (Foto by foto gianatti)

Ci siamo: Sondrio schiaccia sotto rete

Presentata la trentesima edizione del Volley Open: si comincia nella giornata di venerdì. Sono tre i trofei che saranno messi in palio. Ma ci sarà spazio anche a iniziative mirate per i più piccoli.

“Spacca” quest’anno il Volley Open edizione numero 30. Anzi “SpaH” per l’Auxilium organizzatore che ha presentato sei lustri, passati sotto rete, riepilogati nello splendido opuscolo col quale ha annunciato il torneo che occuperà da venerdì a domenica il capoluogo. La presentazione in conferenza stampa nella sala consiliare del Comune, a opera del Dg Cesare Salerno che ha introdotto i suoi ospiti; un affollatissimo tavolo con sindaco Marco Scaramellini, l’assessore Michele Diasio, il delegato Coni Ettore Castoldi e altre autorità.

Un abbinamento, questo del 30°, con eccellenze della Valle che hanno apposto la griffe dell’Auxilium sui loro prodotti: vino, bresaole, formaggi (e qui entrano in ballo i ragazzi del servizio SpaH che hanno impresso il marchio sui formaggi della latteria di Delebio), serpentino e tre opere in alluminio che sono i tre trofei in palio firmati Jurgen Niederfringen: «Simboleggiano una mano che sta schiacciando a rete - ha spiegato l’autore -, che per me interpreta al meglio un discorso di pallavolo». «Belli – ha ammirato Cesare Salerno – spero che almeno uno dei tre resti nella nostra bacheca» rivolto alle sue ragazze che affollavano la sala. «Semmai – ha rilanciato Jurgen – se vanno tutti e tre fuori, ne realizzo uno solo per te e più grande».

Il funzionario del Credito Valtellinese presente, Ubaldo Rizzi, ha rilevato «il clima di collaborazione e amicizia che si respira in questo incontro». Con tanti auguri per i secondi trent’anni. E ora al gioco. Quattro tornei (più contorni), gestione al cardiopalma, simpatia a fiumi e volley in tutte le salse il riassunto della puntata che va in rappresentazione. I tornei: Under 12/13 trofeo La Spia, memorial don Gino Borgogno; U16 trofeo Latteria di Delebio; U18 trofeo Paganoni bresaola e categoria Libera trofeo Nieder. Naturalmente la Partita delle Stelle per la quale, attingendo dal passato, ci sono state in campo Manuela Di Centa, Athos Menegola, Camilla Patriarca, Matteo Nana, Daniele Padelli, Sandro Vanoi. Tanto per citarne qualcuno dei tanti. Partita prevista alle 20,30 di venerdì, ma già alle 9,30 le squadre straniere saranno ospiti dell’Indomita Valtellina River per un po’ di rafting su e giù per l’Adda.

«Le facciamo stancare, le croate – ha promesso Benedetto Del Zoppo – così il trofeo resta a casa». Sabato, in piazza Garibaldi, alle 10 “Scopriamo il volley” per bambine e bambini (2008-2013), alle 11 “Babyvolley” (2014, 2015 e scuole dell’Infanzia), alle 11,30 saluto delle autorità alle squadre ospiti per poi scatenarsi nel pomeriggio: dalle 15 alle 19 tante partite; 19,30 cena alla Club House del Rugby; 20,30 festa del trentennale (giochi, divertimento, musica). Domenica: volley, volley, volley; 12,30 pranzo al rugby e nel pomeriggio finali in piazza Garibaldi per tornei U12/13 e minivolley “Bim… Bum… Bam”. Dulcis in fundo finali U16, U18 e Libera presso Itis e PalaScieghi-Pini. Qui premiazioni previste per le 17,30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA