Chiusa la 36 a Campodolcino  A Madesimo si va da Isola
La slavina sul paravalanghe della 36 tra Campodolcino e Pianazzo

Chiusa la 36 a Campodolcino

A Madesimo si va da Isola

Una slavina sulla strada storica si è infranta sopra un paravalanghe.

Valanga anche in ValGrosina.


Ieri mattina una slavina si è abbattuta sul tracciato della Statale dello Spluga nel tratto che collega Campodolcino a Pianazzo, costringendo Anas a chiudere tutto e deviare il traffico della statale 36 sulla Provinciale numero 1 di Isola.

La neve staccatasi dal versante sinistro della valle ha investito la tettoia di uno dei paravalanghe presenti lungo il percorso travolgendolo. Non ci sono problemi per il raggiungimento dei nuclei abitati dell’alta Vallespluga. Pianazzo, Isola, Madesimo e le frazioni poste più in alto verso Montespluga sono tutte comunque collegate grazie al percorso sulla sponda opposta della valle e si ricongiunge con la 36 sopra Pianazzo.

La Statale 36 disegnata da Carlo Donegani oltre 200 anni fa non è nuova a slavine nel tratto chiuso ieri, così come in quello che collega Pianazzo a Montespluga. Nel tratto tra Campodolcino e Madesimo si tratta di un versante quasi verticale che con il disgelo primaverile o durante gli accumuli di neve invernali spesso scarica neve sulla strada.

Una valanga di enormi dimensioni è invece caduta nei giorni scorsi in Valgrosina, in località Porf a quota 1.500 metri, lungo la strada che conduce a Malghera.

Nessuna persona è stata coinvolta e la massa nevosa ha risparmiato per fortuna anche le case. «Dallo scorso mese di novembre la strada è chiusa - rivela il sindaco di Grosio, Gian Antonio Pini - e chi vi accede lo fa a proprio rischio e pericolo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA