Chiude il parcheggio della Specola: al via i lavori sull’interscambio
Il parcheggio della Specola a Chiavenna è molto utilizzato soprattutto dai pendolari

Chiude il parcheggio della Specola: al via i lavori sull’interscambio

Chiavenna perde trenta posti auto non regolamentati nei pressi della stazione

Intanto il Comune cerca di vendere due box: fallite le aste si passa alla trattativa.

Chiuderà, definitivamente, i battenti lunedì 2 marzo il posteggio della Specola di Chiavenna. Trenta posti auto non regolamentati e anche per questo parecchio sfruttati dai chiavennaschi, soprattutto da coloro che prendono il treno. È annunciata, infatti, per la prossima settimana l’apertura del cantiere per i lavori di riqualificazione dell’area di interscambio.

Il primo lotto, 250mila euro il costo, vedrà la ristrutturazione dei servizi della stazione, la realizzazione di una pensilina in ampliamento e la sistemazione delle aree esterne. Il secondo lotto riguarda soprattutto l’esterno. Interventi per 416mila euro finanziati con fondi Pisl Montagna girati dalla Comunità montana. L’intervento vedrà la sistemazione della pensilina esistente, la realizzazione di un collegamento pedonale tra l’area verde ex fine corsa e piazza Bormetti e la trasformazione in area verde attrezzata del parcheggio della Specola.

L’ordinanza non indica una data di riapertura. Nemmeno un generico “fine lavori”. In ogni caso la sorte del parcheggio è segnata. L’amministrazione ha già annunciato che cercherà di ridurre al minimo l’impatto determinata dalla scomparsa di trenta posti auto con una razionalizzazione e una sistemazione del parcheggio, ora abbastanza sottoutilizzato tranne che al sabato quando il grande parcheggio di Pratogiano è occupato dal mercato, in via Principe Amedeo. Dietro la stessa stazione.Per il momento attenzione a posteggiare nel fine settimana e poi lasciare lì l’automobile. Alle 7 di lunedì scatta il divieto con rimozione forzata.

Non è questa l’unica novità “viabilistica” di questi giorni. L’amministrazione comunale ha comunicato che, a seguito dell’infruttuoso esito degli esperimenti di asta pubblica, sono in vendita con il sistema della trattativa privata due autorimesse al piano secondo interrato del fabbricato denominato “Condominio La Galleria”, in via Cereria. Ormai gli ultimi box auto a disposizione dell’amministrazione dopo la non semplicissima, vendita degli ultimi anni. La prima autorimessa sarà messa in vendita a partire da 15.05 euro. La seconda da 14,700 euro. Possibile anche farsi avanti per acquistare entrambi i lotti. A partire da 28,350 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA