Chiavenna, vandalismi sulle auto   Sfregi alle carrozzerie e gomme tagliate
Una delle auto vandalizzate in via Marconi

Chiavenna, vandalismi sulle auto

Sfregi alle carrozzerie e gomme tagliate

Chiavenna È la seconda volta che succede nel corso dell’ultimo mese, sempre in zona

Automobili con la carrozzeria rigata e con le gomme tagliate. Non è certo un bel quadro quello che emerge dai racconti degli abitanti della zona di via Marconi, lungo viale che dalla Provinciale Trivulzia di via Volta porta alla chiesa e al parco di San Fedele a Chiavenna.

E non è nemmeno la prima volta che succede, ma in questi giorni, o meglio in queste notti, sembra esserci stata una recrudescenza di atti vandalici ai danni delle vetture posteggiate negli stalli posizionati lungo il viale.

«Per la seconda volta nel giro di un mese – commenta un residente – ho trovato la macchina rigata con una chiave o con un cacciavite. Mi era già successo altre volte in passato e non solo a me. Negli ultimi giorni mi risulta che almeno altre due vetture abbiano ricevuto lo stesso trattamento».

Non solo. Ci sono anche un paio di abitanti della zona che hanno trovato le gomme dell’auto tagliate. Una situazione, insomma, tutt’altro che tranquilla. Ovviamente la rabbia è tanta e non solo per il conto da pagare da carrozzieri e gommisti. Rigare la carrozzeria delle auto è per la verità abbastanza semplice. Basta estrarre una chiave mentre si cammina a fianco del mezzo. Difficile anche essere visti, soprattutto durante le ore notturne. Tagliare i pneumatici richiede, oltre ad una lama, anche un minimo di perizia e di tempo in più.

La zona vicina di San Fedele, periferia ma non lontanissima dal centro storico cittadino, è stata spesso in passato al centro dell’attenzione per quanto riguarda l’ordine pubblico. Sia per le scorribande di automobili e motorini ad alta velocità durante le ore serali sia per i danneggiamenti all’arredo urbano dell’area verde. Via Marconi, strada sulla quale si affacciano molte palazzine, è vicinissima e probabilmente non così semplice da controllare. Servirebbero delle telecamere, visto che è impossibile un controllo continuativo da parte delle forze dell’ordine: «Sicuramente questi atti non sono mirati - spiegano gli abitanti della zona - . Si tratta di vandalismi senza un significato visto che sono state colpite molte auto di proprietari diversi. Forse sarebbe utile il posizionamento di una telecamera per un maggiore controllo, anche per il traffico, perché c’è un via vai non indifferente di mezzi e l’incrocio con la Provinciale è abbastanza pericoloso». Per gli atti delle scorse notti non sembra che al momento siano state presentate denunce ai carabinieri di Chiavenna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA