Chiavenna, trovata morta  la donna scomparsa
I carabinieri sul luogo del ritrovamentoi (Foto by Lisignoli)

Chiavenna, trovata morta

la donna scomparsa

Paolina Gadola, 71 anni, era sparita alcuni giorni fa. È stata trovata senza vita vicino a un’azienda. Da stabilire cosa sia accaduto

L’allarme è scattato alle 15.30 di ieri. A lanciarlo il proprietario di una casa situata in via Raschi a Chiavenna, sede di un’azienda”. Lì, nascosto fra gli arbusti, quasi impossibile da vedere, salvo addentrarvisi, il corpo senza vita di una donna.

Leggermente accovacciato, il capo reclinato sulla sinistra, verso il basso, rivolto a terra, in una posizione prossima a quella che si assume quando ci si mette sul fianco, nel letto, per prendere sonno.

È così che è stata trovata Paolina Gadola, 71 anni, sparita nel nulla la sera dell’8 gennaio quando la sua borsetta fu ritrovata sul pianerottolo di un condominio distante alcune centinaia di metri dalla sua abitazione, di via Cerletti.

Cosa ci facesse la sua borsa in quel luogo, non è dato sapere. Fatto si è che, lì, si trovava, e che chi l’ha recuperata l’ha portata ai Carabinieri.

Che, al suo interno, hanno trovato il portafogli e i documenti, e, infatti, hanno raggiunto la casa della donna per riconsegnargliela, ma lei, non ha risposto. A quel punto hanno rintracciato i fratelli e i parenti, che non vivono distanti.

L’ultimo contatto con i famigliari di Paolina, che viveva sola, risale alle 18 di giovedì 7 gennaio, quando si è sentita telefonicamente con un fratello, poi, aveva un appuntamento con un altro famigliare il giorno 8, ma non si è presentata. Tuttavia, alla cosa, non era stato dato un peso enorme.

Ora si tratta di ricostruire che cosa sia potuto accadere. Le indagini sono dei carabinieri


© RIPRODUZIONE RISERVATA